Tiella di Gaeta, come fare la torta salata con il polpo: la ricetta originale

La tiella di Gaeta è una torta salata tipica della costa laziale che ha come protagonista il polpo. Ecco come realizzarla.

tiella di Gaeta ricetta tipica laziale
La tiella di Gaeta (foto di Marzia Giacobbe AdobeStock)

La tiella di Gaeta è un piatto tipico della costa laziale e in particolare della cittadina di Gaeta, e nasce come piatto di recupero dei pescatori locali, che usavano le rimanenze da mettere in un impasto di pane.

Questa torta salata con l’impasto fatto in casa, è davvero un esplosione di sapori, a cominciare dal polpo protagonista della farcitura, accompagnato da pomodorini, aromi e olive di Gaeta. Un piatto perfetto da servire come secondo, e il segreto è cucinarlo il giorno prima per dare ancora più sapore al ripieno!

L’equilibrio dei vari ingredienti è alla base della ricetta, da replicare senza difficoltà, amatissima da tutti e in particolare dagli amanti del polpo.

Andiamo quindi a vedere gli ingredienti e il procedimento per realizzare questo secondo piatto delizioso.

Tiella di Gaeta, ingredienti e procedimento

La tiella di Gaeta è ottima gustata il giorno dopo la preparazione, e comunque si può conservare in frigorifero per 2- 3 giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Torta salata rustica con caprino, zucca e nocciole, piatto unico ricco di gusto

tiella di Gaeta ricetta tipica laziale
L’impasto per la tiella (foto di Africa Studio AdobeStock)

INGREDIENTI

  • 300 gr di farina
  • 7 gr di lievito
  • Acqua q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine q.b.
  • Olive di Gaeta denocciolate q.b.
  • 1 kg di polpo
  • 250 gr di pomodoro ciliegino
  • 1 spicchio d’aglio Prezzemolo q.b.

PROCEDIMENTO (circa 120 minuti)

Per realizzare la tiella di Gaeta come prima cosa occupiamoci di pulire il polpo e sciacquarlo sotto l’acqua fresca corrente. Prendiamo poi una pentola dai bordi alti e adagiamoci il polpo con olio e aglio.

Lasciamo rosolare pochissimi minuti, poi aggiungiamo 1 bicchiere d’acqua, 1 rametto di prezzemolo e copriamo  con il coperchio. Lasciamo cuocere a fuoco medio-basso per 60-80 minuti, girando ogni tanto, quindi  spegniamo e facciamo raffreddare completamente.

Nel frattempo facciamo sciogliere il lievito in 160 gr di acqua e poi versiamolo in una ciotola insieme alla farina. Amalgamiamo e poi aggiungiamo anche 25 gr di olio e  un pizzico di sale.

Impastiamo fino ad ottenere un composto lucido ed elastico, quindi  formiamo una palla, copriamola con la pellicola e lasciamola lievitare per 1 ora.

Mentre aspettiamo il tempo di lievitazione riprendiamo il polpo ormai freddo e tagliamolo a tocchetti. Quindi condiamolo con aglio e prezzemolo tritati, sale, olio, pepe, pomodorini tagliati a spicchi e le olive. Mescoliamo per bene e teniamo da parte.

Trascorso il tempo di lievitazione prendiamo poco più della metà dell’impasto, stendiamolo e adagiamolo sul fondo di una teglia da 24 cm di diametro precedentemente unta. Ora aggiungiamo la farcitura, stendiamo il rimanente impasto e usiamolo per chiudere la nostra tiella.

Sigilliamo bene i bordi, quindi punzecchiamo la superficie con uno stuzzicadenti e ungiamo per bene con un pò di olio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Torta rustica patate, carciofi, pancetta e provola. Ricetta super

tiella di Gaeta ricetta tipica laziale
La tiella pronta da gustare (foto di Marzia Giacobbe AdobeStock)

Inforniamo a 200° per circa 30 minuti, quindi sforniamo, lasciamo raffreddare e serviamo la nostra tiella di Gaeta!