Zeppoline di mare, antipasto natalizio della tradizione partenopea. Tutto da provare!

Le zeppoline di mare sono una sorta di frittelle di “pasta cresciuta”, come si dice a Napoli, cioè di pasta lievitata. Sono perfette come antipasto, soprattutto per il periodo natalizio!

zeppole di mare
zeppole (Pixabay)

Alla vista possono sembrare non prelibatissime data la loro forma asimmetrica. Celano però un’ottimo sapore dato dal mix di mare e dal gusto del fritto. Sono ottime sia come antipasto che come aperitivo e lasceranno senza parole i vostri ospiti.

È tradizione italiana mangiare solo pesce durante la Vigilia di Natale, dunque perché non accompagnare i classici filetti di baccalà o il capitone con le zeppoline di mare da mangiare in un solo boccone?

Il segreto per renderle impeccabili è un trucchetto che vi spiegheremo per renderle soffici e non gommose. Vediamo allora insieme come si cucinano.

Preparazione e ingredienti delle zeppoline di mare

Un consiglio prima di iniziare: per questa ricetta è preferibile che il pesce venga acquistato fresco, per conferire maggior gusto e sapore alla portata

filetti di baccalà
Baccalà crudo (Fonte: Pinterest @frescopesce.it)

Ingredienti (per 8 persone) :

  • 10 gr di lievito di birra fresco
  • 550 gr. d’acqua
  • 500 gr di farina
  • 10 gr di sale
  • Pepe qb.
  • prezzemolo qb.
  • 500 gr di cozze
  • 200 gr di bianchetti
  • 300 gr di baccalà
  • Olio di semi di arachidi

 

Preparazione ( circa 40 minuti + 5 ore di riposo)

Innanzitutto bisogna realizzare la pastella: mettete in un contenitore il mezzo kilo di farina e il lievito di birra sciolto attraverso un po’ d’acqua fredda.

Mescolate dunque a mano o con una frusta, come vi è più comodo, aggiungendo ogni tanto un po’ d’acqua finché essa non finisce. Unite i 10 gr di sale, date un’ultima mescolata e lasciate riposare il tutto per 5 ore. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Zeppole salate olive e capperi, la ricetta smart dello Chef Federico Fusca

friggere in modo perfetto
foto YouTube

Nel frattempo pensate al pesce: scaldate in una padella il baccalà, poi fatelo raffreddare e togliete la pelle e le lische.
Unitelo poi, ai gambi di prezzemolo tagliati a rotelle.

Dunque lavate le cozze con acqua corrente e mettetele in una pentola. Fatele cuocere a fiamma vivace in modo che si aprano. Lasciatele freddare rimuovendole dai gusci.

Infine lavate i bianchetti e fateli scolare con un colino così che eliminino tutta l’acqua in eccesso.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Zeppole salate: la ricetta napoletana, pronte in meno di 10 minuti

Terminate le 5 ore di riposo della pastella, dividetela in 3 contenitori: in una aggiungeremo le cozze, in un’altra i bianchetti e nell’ultima il baccalà. In tutte e tre aggiungete il prezzemolo e mescolate.

Con il composto, andiamo a creare le zeppoline (una sorta di palletta) e friggiamo con olio di semi di arachidi a una temperatura di 180° C. Una volta fritte, adagiamo le zeppoline su carta da forno per eliminare l’olio in eccesso.
Il gioco è fatto: servitele calde e buon appetito!

Gestione cookie