Allarme obesità: può modificare il nostro metabolismo

Allarme obesità: può modificare il nostro metabolismo

La nostra società sembra aver accettato che l’aumento di peso è una conseguenza inevitabile di crescere in un luogo con un facile accesso alle calorie e in cui l’attività fisica svolge un ruolo di declino nelle nostre vite professionali e private. L’invecchiamento fa sì che la perdita di peso sia ancora più difficile.

Nel breve periodo, le conseguenze dell’eccesso di peso sembrano remote o insignificanti; un problema di estetica, una limitazione minore nella mobilità. Ma alla fine può portare a più alti tassi di diabete e malattie cardiache e presentare una sfida significativa per godersi uno stile di vita attivo. In realtà l’obesità è molto più di un grasso sotto la pelle: è una vera modifica del nostro metabolismo.

Altera il modo in cui elaboriamo i nutrienti e modifica le reazioni chimiche che sostengono la nostra esistenza. Un recente studio pubblicato su Cell Metabolism ha esaminato le conseguenze dell’obesità sul nostro metabolismo. Ci sono molti tipi di obesità, ognuna ha conseguenze diverse per la salute di ogni persona. Questo è ciò che chiamiamo “eterogeneità” della malattia. Se comprendiamo l’eterogeneità, possiamo personalizzare i trattamenti dell’obesità con maggior successo.

Sono state studiate quasi 2.500 persone obese con due nuove tecnologie: è stato sequenziato l’intero genoma di ciascun partecipante allo studio e abbiamo analizzato più di 1.000 sostanze chimiche o metaboliti ematici. La notizia sorprendente e preoccupante è che i livelli di molte centinaia di metaboliti unici sono influenzati da variazioni di peso. Alcuni di questi cambiamenti erano attesi: grassi o lipidi – compreso il colesterolo – aumentano rapidamente con l’aumentare del peso. Tuttavia, abbiamo anche osservato cambiamenti per altri tipi di metaboliti e processi corporei: metabolismo delle proteine ​​e dei carboidrati, produzione di energia e concentrazioni ormonali.

Il quadro generale è che il peso cambia drammaticamente il metabolismo del corpo. La buona notizia è che le alterazioni possono essere invertite con la perdita di peso. Una seconda osservazione fondamentale è stata che le alterazioni metaboliche hanno comportato più conseguenze sulla salute rispetto al semplice aspetto fisico: alcuni dei partecipanti avevano quello che etichettavamo come metaboloma “obeso” nonostante avesse un peso normale. D’altra parte, alcuni individui obesi avevano un metaboloma abbastanza normale che era simile a quelli con un indice di massa corporea sano. Non è chiaro però come una persona obesa possa avere un metaboloma normale. Ciò richiederà più ricerche per capire.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post