Crostata di albicocche, la ricetta di Iginio Massari per fare un figurone

Iginio Massari ha spiegato come preparare un’ottima crostata di albicocche: la ricetta infallibile del genio della pasticceria italiana

Crostata di albicocche Iginio Massari
Iginio Massari (Foto da Instagram @iginio.massari)

La crostata di albicocche è un dolce intramontabile che fa la gioia di grandi e piccini. Già molti anni fa la preparavano le nonne per i loro nipotini e con il passare del tempo è diventata un vero e proprio must della pasticceria mondiale.

A volte siamo tentati di non prepararla perché magari siamo intimoriti dalla complessità del procedimento della pasta frolla. Con la ricetta e i consigli di Iginio Massari ci sentiremo di sicuro invogliati per un risultato finale perfetto che ci farà fare bella figura davanti ad amici e parenti.

Crostata di albicocche di Iginio Massari, la super ricetta

In questa ricetta della crostata di albicocche il noto pasticcere inserisce nell’impasto della pasta frolla anche il miele di acacia e la vaniglia per un tocco ancora più dolce e aromatico.

Crostata di albicocche Iginio Massari
Crostata di albicocche (Foto di Riccamal da AdobeStock)

INGREDIENTI (PER 10 PORZIONI)

  • 250 g di farina 00
  • 150 g di burro morbido
  • 100 g di zucchero a velo
  • 5 tuorli d’uovo
  • 20 g di miele di acacia
  • Mezza scorza di limone
  • Mezzo baccello di vaniglia
  • 1 g di sale fino

Per il ripieno:

  • 250 g di confettura di albicocche
  • Mezza scorza di limone

PROCEDIMENTO (75 MINUTI)

Nel recipiente di uno sbattitore elettrico inseriamo lo zucchero a velo, il burro, i semi del baccello di vaniglia e la scorza di limone grattugiata. Azionano il robot da cucina a una bassa velocità. Nel frattempo mettiamo il sale in una ciotola con l’uovo e mescoliamo affinché si sciolga, mentre il miele lo inseriamo nel recipiente dello sbattitore elettrico.

Aggiungiamo quindi l’uovo e continuiamo a mescolare l’impasto. La farina, secondo Iginio Massari, va setacciata due volte perché viene assorbita con più facilità nella massa e aumenta così il suo volume. Spegniamo la macchina e aggiungiamo la farina per poi riaccenderla sempre a una minima velocità.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Iginio Massari svela il segreto della colazione. Cosa c’è dietro la tradizione italiana

Adesso controlliamo la densità della pasta frolla (non deve attaccarsi alla mani) e se va bene possiamo metterla sul piano da cucina su cui in precedenza avremo messo un po’ di farina.

In ogni caso la frolla va sempre preparata la sera prima per il giorno dopo. Massari infatti la mette in frigo avvolta in una pellicola trasparente per poi utilizzarla. Adesso siamo pronti a stenderla con il mattarello avendo cura di spolverarla con la farina.

Prendiamo un anello da pasticceria di 22 cm e adagiamolo sopra la nostra frolla per tagliarla. Trasferiamo la nostra base su una teglia da cucina con carta forno e bucherelliamola con i rebbi di una forchetta.

Adesso prendiamo la confettura di albicocche e mescoliamola alla scorza di limone grattugiata per farcire la nostra base. Stendiamo la pasta frolla avanzata con il mattarello e tagliamo le striscioline tutte uguali che andremo a disporre prima verticalmente poi diagonalmente sulla nostra crostata di albicocche.

Con altra pasta frolla avanzata creiamo il bordo che andremo a mettere sulla crostata e con l’estremità opposta di un cucchiaio facciamo una leggera pressione lungo tutto il bordo. Così adorneremo la crostata e inoltre la pasta frolla del bordo aderirà al fondo della teglia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Iginio Massari, la sua Frolla Milano sta facendo impazzire tutti: ricetta super

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giallozafferano (@giallozafferano)

Adesso mettiamola a 165 gradi per 45 minuti in forno statico. Sforniamo, lasciamo raffreddare e gustatiamo a temperatura ambiente la crostata di albicocche proprio come insegna Iginio Massari.