I postumi della sbornia causano danni al cervello

I postumi della sbornia causano danni al cervello

di Ivana Tramontano

I postumi di una sbornia rendono meno attenti e reattivi e indeboliscono la memoria. Alcuni ricercatori dell’Università dell’Ulster hanno dato prova scientifica a quello che sembrava solo un’opinione collettiva.

I ricercatori irlandesi hanno voluto esaminare come il bere la sera prima influenzi le capacità mentali della popolazione anche il giorno seguente. Così, in nome della scienza, a dozzine di partecipanti ubriachi di un pub è stato chiesto di completare dei test il giorno successivo.

I ricercatori dell’Università dell’Ulster hanno condotto lo studio “naturalistico” in un pub di una città irlandese che non hanno nominato. In media i frequentatori del pub consumavano 15,4 unità di alcolici di propria iniziativa durante il giorno, pari a cinque grandi bicchieri di vino o sei boccali di birra.

A tutti i volontari è stato poi chiesto di completare vari test il giorno successivo mentre erano sotto i postumi di una sbornia. Le stesse persone hanno poi ripetuto quei test quando erano sobri nei successivi 10 giorni. I risultati hanno mostrato che durante le ore di sbornia i bevitori avevano tempi di reazione più lenti e hanno fatto molti più errori.

I partecipanti erano significativamente meno vigili ed erano meno tranquilli quando hanno completato il test dell’umore nel loro giorno di sbornia. Circa la metà dei partecipanti erano donne e l’età media era di 31,4 anni. Il più giovane aveva solo 19 anni e il più anziano aveva 60 anni. Tre volontari sono stati esclusi perché avevano assunto droghe il giorno in cui hanno bevuto: due avevano usato cannabis mentre un altro usava l’ecstasy. Due altri partecipanti sono stati esclusi dallo studio per fumare cannabis nel giorno del controllo, quando avrebbero dovuto trovarsi in uno stato mentale sano.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post