Il tè freddo fa dimagrire più del tè caldo

Il tè freddo fa dimagrire più del tè caldo

Bere il tè freddo potrebbe essere efficace per contrastare il gonfiore di stomaco. Secondo una ricerca condotta da scienziati una infuso freddo aiuta a bruciare calorie molto più della solita versione calda.

Il dispendio energetico, la velocità con cui gli umani bruciano calorie quando riposano, è considerato importante per la perdita di peso. Più alto è il tasso, più calorie possono essere bruciate.  I ricercatori dell’Università di Friburgo, che hanno condotto lo studio, hanno anche scoperto che il tè freddo promuove l’ossidazione dei grassi, che brucia i grassi e rilascia energia. Inoltre bere un tè freddo non solo aiuta a dimagrire ma potrebbe ridurre il rischio di glaucoma.

I ricercatori di Friburgo, come riporta il ‘Daily Mail’, hanno scartato la solita tazza di tè tradizionale e hanno studiato gli effetti del bere il tè preparato con foglie di yerba mate. Descritto come un tè dal sapore amaro, yerba mate è una bevanda tradizionale, popolare in Sud America, soprattutto in Argentina, Paraguay e Uruguay. I volontari hanno bevuto 500 ml di tè alle erbe a 3° C in un giorno, e poi lo stesso tè a 55 ° C il giorno successivo. Entrambe le versioni erano caffeinate.

La loro frequenza cardiaca, il flusso sanguigno, la pressione arteriosa, il consumo di ossigeno e l’ossidazione dei grassi sono stati quindi monitorati 90 minuti dopo ogni bevanda. I risultati sono stati poi confrontati con le stesse variabili misurate durante mezz’ora prima che i partecipanti bevessero il tè. Il team di ricercatori ha rilevato, in media, un aumento dell’8,3% del dispendio energetico dopo aver bevuto il tè freddo. In confronto, la bevanda calda ha prodotto un aumento del 3,7%, secondo lo studio della rivista Frontiers in Physiology.

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post