Insalata di riso, il trucco infallibile per trasformala in un piatto fit, senza rinunciare al gusto

L’insalata di riso è un must in estate. Ecco come renderla fit e sana, senza tuttavia rinunciare al gusto. Sapore e leggerezza assicurati.

Insalata di riso: come renderla fit
IInsalata di riso (Foto di Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Fresca, veloce da preparare e comoda da portare in spiaggia. L’insalata di riso è un piatto tra i più amati in estate, stagione in cui la voglia di gustare piatti freschi sale: in queste settimane da afa record, si dice addio ai piatti caldi prediligendo quelli più freddi.

In questo caso lo si fa con un primo da batticuore perfetto anche se si è a dieta. Tutto sta nel seguire alcuni accorgimenti per dire addio a ricette troppo kcal, trasformando qualsiasi insalata di riso in un piatto fit e sano: basta mettere in atto un semplice accorgimento e il gioco è fatto senza rinunciare al gusto.

Insalata di riso, come renderla fit

L’insalata di riso non manca mai nei menù estivi servita come piatto unico oppure da inserire in bicchierini super scenici, nell’ambito di uno sfizioso aperitivo.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO  INSTAGRAM

ricetta insalata riso tonno pomodori
Insalata riso, tonno, pomodori ed altre verdure (Foto di Dušan Zidar AdobeStock)

Oltre che buonissimo, questo piatto ha il vantaggio di essere freddo e questo aiuta molto ad abbassare l’indice glicemico in quanto il raffreddamento agevola il processo retrogradazione. Inoltre si smuovono alcuni amici comportando benefici per la flora batterica.

Per questo appena cotto il riso va raffreddato subito. Per potenziarne i suoi effetti fit si deve mettere in campo un trucchetto: questo segreto consiste nell’accompagnare il riso a fonti proteiche come tonno, uova, formaggi magri e petto di pollo.

Si possono aggiungere anche i legumi, ma è molto importante tenere a mente che sono ricchi di proteine, ma anche di carboidrati e quindi non bisogna eccedere.

ricette con riso venere
Insalata di riso venere con gamberetti e zucchine (foto Adobestock di fiore56)

Inoltre è bene evitare il mais in quanto fonte di carboidrati che non farebbe altro che aumentarli, sbilanciando i macro del piatto. In ogni caso si può sperimentare in fatto di abbinamenti provando sia il classico riso bianco, ma anche quello integrale, nonché quello nero.

Gestione cookie