Malati di cuore: muoversi ogni 20 minuti per evitare morte prematura

Malati di cuore: muoversi ogni 20 minuti per evitare morte prematura

I pazienti con malattie cardiache dovrebbero alzarsi e muoversi ogni 20 minuti. Gli esperti canadesi sostengono che essere attivi circa tre volte all’ora per sette minuti aiuta a bruciare 770 calorie al giorno, la quantità di calorie che un paziente affetto da cardiopatia deve bruciare per ridurre il rischio di morte prematura.

I ricercatori dell’Università di Alberta hanno analizzato 132 pazienti con malattia coronarica. I partecipanti, che avevano un’età media di 63 anni, indossavano una fascia da braccio che monitorava i loro livelli di attività per 22 ore al giorno per cinque giorni. Questo ha valutato la quantità di tempo trascorso in attività, nonché la durata delle pause tra un esercizio e l’altro. I ricercatori hanno poi calcolato con quale frequenza un paziente affetto da cardiopatia dovrebbe spostarsi per bruciare 770 calorie al giorno. “Esistono molte prove che stare seduti per lunghi periodi fa male alla salute”, ha detto l’autore dello studio, il dott. Ailar Ramadi. “Il nostro studio mostra che i pazienti cardiopatici devono interrompere il tempo sedentario ogni 20 minuti con un periodo di sette minuti di attività fisica leggera.”

Altri esperti hanno avvertito che lo studio – presentato al Canadian Cardiovascular Congress (CCC) di Toronto – era troppo piccolo per trarre conclusioni definitive. “È necessario uno studio controllato randomizzato prima che questo possa diventare una ferma raccomandazione”, ha detto il professor Joep Perk, della prevenzione della European Society of Cardiology (ESC). “Tuttavia, un’attività fisica regolare è la chiave per raggiungere una vita sana, indipendentemente dal fatto che tu sia o meno un paziente cardiopatico.”

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post