Miele e formaggio, l’abbinamento più amato, ma attenzione a questo: cosa può succedere

Miele e formaggio è un abbinamento molto amato, ma tuttavia è importante prestare attenzione a questo quando si crea.

Miele e formaggio
Miele e formaggio (Foto di Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Salame al cioccolato, ricetta di Cracco. Il tocco dello chef che nessuno si aspettava
  2. Risotto dello stalliere, il piatto della primavera con solo 3 ingredienti. Possono farlo tutti
  3. Omega3, come capire quando mancano: 7 segnali che invia il corpo

Sono più di 450 i tipi di formaggi esistenti nel panorama italiano culinaria. Il Bel Paese è patria di questo alimento amatissimo – come la Francia – distintivo della sua tradizione.

Sono talmente tanti che esiste una classificazione ad hoc: i DOP (di origine protetta), IGP (geografica protetta), STG (tradizionale garantita), PAT (agroalimentari tradizionali).

Gustati da soli o per dare vita a ricette uniche, tra le proposte non manca mai lui: l’abbinamento miele e formaggio, amatissimo da molti. Tuttavia è importante prestare attenzione a un dettaglio non indifferente.

Miele e formaggio: cosa succede, attenzione

Fin dai tempi antichi, miele e formaggio vanno a braccetto. Tuttavia è importante prestare attenzione in fatto di abbinamenti, evitando alcuni errori.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

merenda dolce ricetta
Miele (Stevepb da Pixabay)

Alcuni tipi di formaggio non sono infatti ideali con specifici tipi di miele. In primo luogo è importante valutare la consistenza del formaggio, se è morbido e quindi meno stagionato, sarà più dolce e pertanto si presta molto a essere abbinato con un miele leggero e dal gusto non troppo forte, altrimenti si crea qualcosa di troppo dolce (perfetto il miele di acacia).

Nel caso invece dei formaggi più duri – quindi più stagionati – è perfetto un miele dal sapore forte.

Ecco alcuni abbinamenti ideali: Castelmagno con il miele di tiglio, Caprino e Parmigiano reggiano con quello di castagno, prova con quello d’acacia, Asiago e pecorino con quello di girasole.

formaggio errore comune
Varie tipologie di formaggio (HNBS da Pixabay)

Altro accorgimento super importante quando si crea il tagliere: accompagnare anche frutta e pane in modo da diversificare i gusti (oltre a creare un piatto molto scenico). La disposizione si deve creare in senso orario posizionando prima gli ingredienti più duri, poi quelli più molli. Per i più coraggiosi altra possibilità è aggiungere la marmellata, il cui gusto si sposa con i formaggi.

Gestione cookie