Pizza parigina, ricetta napoletana con un influsso francese che la rende unica e golosa

Un antipasto, una merenda, un primo piatto. La pizza parigina è una ricetta versatile per gli ingredienti e per il consumo durante tutta la giornata. Golosissima in qualunque variante.

ricetta pizza parigina
Pizza parigina (Foto di Francesco Ravenda per Checucino.it)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Plumcake con mandorle e prugne, fruttato e di stagione, ottimo per colazione e merenda
  2. Chicche di patate con cozze, broccoli e limone: il primo piatto freschissimo per l’estate
  3. Patatine di avocado, sfiziose e originali sorprendono per dolcezza e morbidezza

In effetti la pizza parigina è di origine napoletana che ne garantisce la bontà, con un legame con la Francia dei primi anni dell ‘800. Legame che abbiamo esplorato in precedenza, proprio in queste pagine. Il nome è nato da un suono dialettale che significa per la regina.

Secondo quanto spiegato dal noto studioso Raffaele Bracale, scomparso da poco. Anche per questa ricetta ne esistono diverse varianti ma l’originale sembra essere realizzata con un secondo strato fatto di pasta sfoglia. Sempre secondo Bracale.

Ingredienti e preparazione della pizza parigina

La pasta sfoglia, dovrebbe sfogliare non come capitato nella foto. Altre varianti escludono il pomodoro, aggiungono la mortadella, fino ad arrivare ai peperoni. Tutte comunque tanto buone che vale la pena di preparare.

Utilizzata come spuntino di metà mattina, merenda, piatto unico, ma anche come antipasto o happy hour, Tagliata a quadretti si trova facilmente anche nei buffet in Campania.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

 

ricetta pizza parigina
Impasto pizza parigina (Foto di Francesco Ravenda per Checucino.it)

INGREDIENTI

  • 800 gr. di farina 0
  • 400 ml. di acqua
  • 500 gr. di pomodori pelati
  • 400 gr. di prosciutto cotto
  • 400 gr. di provola affettata
  • 25gr di lievito di birra
  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 1 decilitro + 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • ½ bicchiere di latte tiepido
  • sale q.b.

PREPARAZIONE

Prendi qualche cucchiaio di acqua, togliendolo dai 400 ml e versala in un pentolino e intiepidiscila, senza farla scaldare. Metti il lievito all’interno e fallo sciogliere mescolando. In una ciotola sufficientemente capiente, versa la farina, il sale e lievito appena sciolto.

Mescola prima e impasta dopo, fino ad ottenere un panetto morbido ed omogeneo. Copri la ciotola con la pellicola e metti in un luogo caldo ed asciutto. Anche nel forno spento con la lucina accesa. Lascia lievitare per circa 3 ore o comunque fino al raddoppio.

Stendi l’impasto su una spianatoia cosparsa di farina e forma una sfoglia rettangolare (o della forma della tua teglia). Dividi l’impasto in due parti, cospargi di olio la teglia e distribuisci l’impasto sul fondo. Condisci i pomodori pelati con sale e olio, schiacciali con una forchetta e distribuiscili sull’impasto che si trova nella teglia.

Metti sopra il prosciutto cotto e sopra ancora le fette di provola. Copri con il resto dell’impasto e sopra l’impasto, con uno strato di pasta sfoglia. Spennella con un po’ di latte e buca la sfoglia con la forchetta. Metti in forno a 190 gradi per 35 minuti.

 

ricetta pizza parigina
Impasto pizza parigina con pomodoro (Foto di Francesco Ravenda per Checucino.it)

Togli dal forno e lasciala intiepidire. Fai le porzioni e impiatta. Si presenta così com’è ma se vuoi puoi aggiungere qualche oliva.

Gestione cookie