Il sale da cucina nemico della salute, esiste un’alternativa? Si, scopri qual è

Il sale in cucina è molto utilizzato per insaporire i piatti, però purtroppo fa male alla nostra salute. Per fortuna esiste un’alternativa valida e meno dannosa per il nostro organismo. Scopriamo cosa può sostituire il sale. 

Sale aromatizzato: dieci idee gustosissime per insaporire i vostri piatti
Sale (pixabay)

Lo sapevi che il sale da cucina in natura non esiste? Infatti per averlo pronto sulle nostre tavole il sale deve essere raffinato, quest’ingrediente quindi viene modificato mediante il processo di industrializzazione per questa ragione esistono diversi sali da cucina. 

E’ bene sottolineare che al nostro organismo non serve il sale, in quanto mediante una corretta alimentazione assumiamo la giusta quantità di sodio dai cibi che mangiamo. La dose raccomandata di sale al giorno varia dai 2 ai 4 grammi, l’uomo nel tempo è passato ad un uso davvero spropositato del sale così da arrecare danno all’organismo.

Diversi sono i fastidi che il sale provoca al nostro organismo, innanzitutto si è riscontrato un invecchiamento precoce,  aumento della pressione arteriosa, aumento di peso, cellulite (nelle donne). Se si vuole dimagrire velocemente bisogna eliminare il sale dalla propria alimentazione ed abituarsi ad acquistare cibi freschi, senza conservanti, non raffinati e di stagione.

Quale potrebbe essere una valida alternativa al sale da cucina? Scopriamolo insieme

Per fortuna in commercio esistono delle variante di sale che sono meno dannose per la nostra salute, l’ideale sarebbe eliminare totalmente il sale ma l’alternativa è molto valida e permette di avere alcuni benefici.

cibo
Cibo (Foto di StockSnap da Pixabay)

Al posto del sale da cucina possiamo utilizzare le seguenti alternative.

Sale Marino Integrale

Che oltre al cloruro di sodio contiene anche calcio, potassio, magnesio e iodio. Bisogna acquistare un sale integrale non raffinato ed evitare il colore bianco candido, bisogna far attenzione anche a com’è stato raccolto, meglio se a mano e poi essiccato al sole naturalmente.

Salgemma

E’ un’ottima alternativa al sale da cucina, ma il valore nutrizionale è molto scarso poiché subisce molti processi di lavorazione. E’ possibile acquistarlo in erboristeria o in negozi biologici.

Potrebbe interessarti anche: Wanda Nara, la pizza la mangia così: i gusti scelti da lei e le figlie – FOTO e VIDEO

Sale rosa dell’Himalaya

Prima di comprare questo sale dovete far attenzione alla provenienza e alla lavorazione, se costa troppo poco evitate di acquistarlo perché non è quello che state cercando. Questo sale ha diversi vantaggi per la nostra salute, combatte la ritenzione idrica, favorisce la regolarità intestinale, è disintossicante, nutre l’organismo e non si deposita nelle arterie.

Ed ora alcuni consigli da seguire sull’utilizzo del sale da cucina

Cercate di ridurre al minimo l’utilizzo del sale nelle pietanze

Ridurre l’assunzione di prodotti da forno

Variare il sale da cucina

Condire le verdure con erbe aromatiche per conferire sapore

Ridurre cibi che contengono sale, come insaccati e formaggi

Imparare a leggere le etichette prima di acquistare un qualsiasi sale o prodotto alimentare

Potrebbe interessarti anche: Le patate: anche d’estate al centro della tavola! 2 ricette facili e gustose