Salvia fritta per un aperitivo stuzzicante e profumato. Il segreto per farla perfetta

Sfiziosa e invitante, la salvia fritta è ideale da gustare per un aperitivo o per un antipasto leggero e stuzzicante. Per farla sublime ci vuole una pastella perfetta. Ecco gli accorgimenti da usare.

salvia fritta ricetta
Salvia fritta (Pinterest@unaelle.weebly.com)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Torta di mele e mandorle, colazione low carb senza glutine. Golosissima!
  2. Salmonella nel cioccolato: non solo Kinder, nel mirino anche Mars, KitKat e Snickers
  3. Gamberetti alla contadina, in una sola ricetta si fondono mare e monti. Irresistibile

La salvia fritta, cioè le foglie di questa pianta passate in un’apposita pastella e fritte in olio è un gradevole antipasto perfetta anche per l’aperitivo o da gustare come snack spezza fame con la sua croccantezza e l’aroma meravigliosamente profumato.

Ha origine in Friuli ed è chiamata anche “salviade”, viene dalla tradizione contadina e nasce come cibo povero, idea di recupero di un alimento di uso comune e alla portata un pò di tutti e rivestito di una semplice pastella, che ha la funzione di far perdere un pò del sapore amarognolo delle foglie, diventa gustoso.

È molto semplice da preparare, ma per essere davvero buona la salvia fritta deve essere croccante al punto giusto e questo è dato dalla pastella che sia leggera, non troppo corposa, e risulti poi anche asciutta dopo la frittura.

Per realizzare tutto ciò bastano dei piccoli accorgimenti e gli ingredienti adeguati e la magia sarà presto fatta.

Ecco tutto quello che serve e che c’è da fare per fare delle foglie di salvia fritta deliziose da mangiare una dopo l’altra con golosità.

Ingredienti e preparazione della salvia fritta

Per ottenere una buona pastella, a farina e lievito di birra, si unisce la birra fredda che la renderà ariosa e leggera. Inoltre, dopo un tempo di riposo, in modo che non si riscaldi si aggiungono dei cubetti di ghiaccio. Questo determinerà di avere i risultati desiderati.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

salvia fritta ricetta
Salvia (Foto di congerdesign da Pixabay)

INGREDIENTI

  • 20 – 30 foglie di salvia
  • 150 g di farina 00
  • 3 g di lievito di birra fresco
  • 175 ml di birra bionda
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 3 cubetti di ghiaccio
  • Olio di semi q.b.

PREPARAZIONE (45 minuti circa)

Innanzitutto bisogna preparare la pastella. In una ciotola versare la farina e sbriciolare il lievito di birra. Subito dopo aggiungere la birra a filo mescolando con una frusta a mano.

Per ultimo unire il sale. Dopo aver ottenuto un composto liscio ed omogeneo metterlo a riposare per 30 minuti circa a temperatura ambiente.

Prima di passare alla fase della frittura, a circa 10 minuti dalla fine del tempo di riposo aggiungere i cubetti di ghiaccio.

Con lo sciogliersi del ghiaccio la pastella diventerà più liquida, aggiungere quindi un pò di farina e incorporarla mescolando.

Poi, in una ampia padella riscaldare l’olio e portarlo alla temperatura di 180°, velocemente intingere ogni foglia di salvia nella pastella e friggerle per 2 minuti circa finché avranno assunto un colore dorato.

Friggerle poche alla volta altrimenti la temperatura dell’olio si abbasserà troppo e via via che sono pronte adagiarle su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

salvia fritta ricetta
Preparare la pastella (Foto di The Aris Leoven Collection da Canva)

Per completare cospargere con un altro pò di sale e gustarle appena fatte, calde, momento in cui sprigionano al massimo la loro aromatica profumazione ma soprattutto croccantissime e super appetitose.

Gestione cookie