Verdure ripiene, la ricetta che ti cambierà la vita in cucina

Le verdure ripiene sono ottime sia d’estate che d’inverno. E’ un piatto che può essere mangiato sia a pranzo che a cena o come contorno, oggi ti sveliamo una gustosa ricetta. 

verdura
Verdura (Foto di Johan Puisais da Pixabay)

Melanzane, peperoni, zucchine, sono tra le verdure più utilizzate in cucina. Ottime al forno, fritte, stufate o arrostiste, come base per i primi piatti, come secondi piatti o contorni, questi ortaggi non deludono mai.

Si possono trovare tutto l’anno ad un prezzo più o meno accessibile (dipende dal periodo), si cucinano in svariati modi e ogni volta sono saporite.

Oggi vi proponiamo le verdure ripiene. Ci vuole veramente poco per prepararle e sono gustosissime.

Verdure ripiene, semplici veloci e buonissime

Le verdure ripiene gratinate sono un piatto che piace veramente a tutti, oggi vi proponiamo tre ortaggi che non mancano mai nelle vostre case.

verdure
Verdure ripiene (Foto di JLerche da Pixabay)

Ingredienti (le quantità variano a seconda dei commensali): 

1 melanzane

1 peperone

1 zucchina

25 gr di pomodorini ciliegino

300 gr di macinato misto

1/2 cipolla (bianca o rossa)

pane grattugiato q.b.

125 gr di fior di latte

olio extra vergine d’oliva q.b.

sale e pepe q.b.

Potrebbe interessarti anche: Voglia di polpette? Prova la ricetta senza carne: da non credere

Procedimento: 

Tagliare la zucchina, la melanzana e il peperone in due, svuotarli, adagiarli su una leccarda rivestita da carta forno, salare, pepare, filo d’olio ed in forno per circa 15/20 minuti a 180°.

Nel frattempo tagliare a dadini l’interno della melanzana e i pomodorini, prendere una padella antiaderente, versare dell’olio e la cipolla tagliata finemente, unire il macinato e a metà cottura i dadini di melanzana e di pomodorini.

Potrebbe interessarti anche: Giulia De Lellis non resiste. Cosa le fa perdere la testa

Nel frattempo tirare fuori dal forno le verdure appassite, riempirle con il macinato, aggiungere la mozzarella a dadini in superfice e spolverare il tutto con il pangrattato (meglio se aromatizzato).

Cuocere per altri 25/30 minuti a 180°. Oggi vi abbiamo proposto queste tre verdure però potete usare quello che più vi piace, sono ottime anche le patate, le cipolle o i pomodori.

Il procedimento rimane uguale cambierà solo il gusto. Buon appetito.