Aperitivo, come renderlo sano: si può fare anche 3 volte a settimana

L’aperitivo è diventato un appuntamento irrinunciabile durante la settimana: spesso però ci vengono portati in tavola alimenti tutt’altro che salutari. Andiamo a scoprire come renderlo sano e come poterlo fare anche per 3 volte alla settimana.

aperitivo come renderlo sano
Aperitivo tra amici (Canva)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Torta alle mele, la versione super light senza grassi e poche calorie. Da provare!
  2. Insalata di mare, la ricetta che porta a tavola il profumo autentico dell’estate
  3. Calamari ripieni al profumo di limone, un secondo piatto da leccarsi i baffi! Pronto in pochi minuti

La ricorrenza dell’aperitivo è da qualche anno che sta spopolando: difatti se qualche tempo fa era unicamente una piccola birra con delle patatine in busta, ad oggi vengono serviti cocktail, spritz o drink sofisticati con diverse portate di appetizer.

Supplì, crocchette, fritti vari, pizzette, tramezzini, piccoli panini e chi più ne ha più ne metta: questi sono solo alcuni degli alimenti che possiamo trovare in un classico bar dove fare aperitivo.

In tal caso però il nostro fisico non può reggere alla lunga: andiamo dunque a scoprire insieme come rendere sano questo momento dalla giornata. Nella maniera che vi mostreremo potrete svolgerlo anche per 3 volte alla settimana!

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Aperitivo, come renderlo sano: si può fare anche 3 volte a settimana

Il primo errore che si effettua è ovviamente sulle bevande: molto spesso infatti la scelta ricade su drink e cocktail ad altra gradazione alcolica. 

aperitivo alcol cocktail evitare
Cocktail tra amici (Canva)

La raccomandazione principale che viene fornita in tal caso è quella di ordinare dei drink analcolici, in cui è sempre presente lo zucchero ma per lo meno non si fa uso di alcol.

Qualora però ci si voleste lasciar andare a questo piacere, il consiglio è quello di consumarne il meno possibile: scegliete dunque una piccola birra chiara o un calice di vino.

Tutto ciò ovviamente dipende da quante volte si fa aperitivo: se accade una volta al mese, ci si può lasciar andare a un drink alcolico mentre se avviene più spesso, meglio evitare.

Quali sono i migliori abbinamenti con il cibo invece?

In un classico aperitivo si può arrivare ad assumere anche 700-800 kcal senza nemmeno accorgersene. Adottando qualche strategia diversa invece si può scendere tranquillamente sulle 400.

Innanzitutto evitate i salumi poiché sono colmi di grassi e sale ed innalzano considerevolmente le calorie apportate.

salumi pericolosi contaminazione alimentare
Salumi (moerschy da Pixabay)

Inoltre andrebbero portate in tavola anche delle verdure, magari grigliate, in modo da attenuare l’indice glicemico del pasto.

Infine non bisognerebbe esagerare con proteine, grassi e carboidrati: fate attenzione dunque alle pizzette o ai fritti. Prediligete invece degli spiedini con mozzarella e pomodoro.