Bevande zuccherate e gassate: occhio ai reni!

Bevande zuccherate e gassate: occhio ai reni!

Bevande cariche di zuccheri, succhi di frutta, birra e persino tè possono aumentare il rischio di malattie renali. Le bevande gassate e zuccherate sono il principale colpevole. I ricercatori dicono che le persone che bevono regolarmente hanno un rischio maggiore del 61%.

Gli scienziati non hanno spiegato esattamente perché la birra, stabilita per essere dannosa per la salute in grandi quantità, rappresenta un rischio per i reni. Ma hanno detto che lo zucchero nelle altre bevande può portare ad aumento di peso, pressione alta e resistenza all’insulina nel tempo. Questo potrebbe poi gradualmente mettere sotto accento il rene e “accelerare” la perdita della funzione dell’organo.

Ci sono circa 45.000 decessi prematuri ogni anno nel Regno Unito a causa di malattia renale cronica, secondo il NHS. Lo studio della Johns Hopkins University ha esaminato i dati dell’indagine sul consumo di bevande tra 3.003 uomini e donne afro-americani. Le cifre mostrano che le persone afro-americane hanno più probabilità di avere malattie renali rispetto ai caucasici.

I partecipanti avevano in media 54 anni e non avevano malattie ai reni. Ma dopo aver seguito i partecipanti per una media di otto anni, il sei per cento delle persone (185) aveva sviluppato una malattia renale. I ricercatori, guidati dal dott. Casey Rebholz, hanno deciso di approfondire le singole bevande. Presa da sola, la soda era associata a un rischio del 9% più alto di malattia renale.

“Ci sono diversi tipi di acqua che hanno un alone di salute, pubblicizzato come sano ma che non ha dimostrato di avere benefici per la salute”, ha affermato il team. Il dott. Rebholz ha detto all’agenzia Reuters: “È ampiamente riconosciuto che le bevande zuccherate, come la soda e le bevande di frutta zuccherate, dovrebbero essere evitate al fine di ridurre il rischio di sviluppare malattie croniche come obesità, ipertensione, diabete e malattie cardiovascolari. Questi risultati si aggiungono al corpo della letteratura sugli effetti nocivi sulla salute delle bevande zuccherate e sulle raccomandazioni di sostegno per evitare il loro consumo”.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post