Biancomangiare




20 minuti min
porzioni
Difficoltà
Facile
Cottura
1-2 ore min

Ingredienti
 
Procedimento

PRESENTAZIONE

Il Biancomangiare viene chiamato così per il colore candido dei suoi ingredienti e la sua preparazione risale al XII secolo, quando gli arabi la diffusero in Sicilia. Questo caratteristico dolce è molto conosciuto anche in Val d’Aosta e Sardegna ed è inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf).

ThinkstockPhotos-480760553

INGREDIENTI

  • 1 litro di latte
  • 250 gr mandorle tritate
  • 2 limoni
  • 250 gr zucchero
  • 8 fogli di colla di pesce
  • 250 gr panna da montare
  • Un cucchiaino di olio di mandorle

PROCEDIMENTO

Mettete a mollo la colla di pesce in acqua fredda.

Portate ad ebollizione il latte con le bucce di limone tagliate a striscioline, dopodichè eliminatele, aggiungetevi le mandorle tritate, coprite il recipiente e lasciare riposare per un quarto d’ora.

Filtrate il latte attraverso una tela a trama fitta strizzando con forza, rimettetelo sul fuoco, unitevi lo zucchero e la colla di pesce sgocciolata e portate ad ebollizione mescolando sempre.

Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

Incorporate al composto la panna montata, ungete uno stampo da budino con olio di mandorle (non burro o olio da cucina) versatevi il composto e tenetelo in frigorifero per un paio d’ore.

Prima di servire immergete per un attimo lo stampo in acqua calda e, appoggiatevi sopra un piatto, capovolgetelo sformando delicatamente il dolce.

Altre Ricette Buonissime

Commenta