Buone le polpette di melanzane, ma perché si rompono? Il trucchetto che non conosci

Le polpette di melanzane sono squisite, ma spesso si rompono quando si friggono. Ecco cosa fare per evitare questo errore

friggere polpette
Friggere le polpette di melanzane: errore da evitare

Ma quanto sono buone le polpette di melanzane? Leggere, croccanti, succulente. Insomma, un piatto che fa gola a tutti ma che non sempre riesce alla perfezione. Vi direte: beh, ma sono solo polpette? Cosa c’è di complicato. Ebbene, forse non tutti hanno la stessa difficoltà ma ad alcune persone non riescono bene perché si aprono in fase di cottura.

Oggi, dunque, vogliamo darvi alcuni consigli per non farlo accadere mai più ed avere delle polpette di melanzane squisite. Non è così difficile, non bisogna essere degli chef stellati. Anzi, basta solo tenere bene a mente qualche consiglio della nonna che non ne sbagliava mai una. Vediamo insieme come fare.

Buone le polpette di melanzane! Ma perché si rompono?

Forse vi è capitato spesso o forse mai. Insomma, non a tutti succedono le stesse cose in cucina. Come detto, basta seguire alcuni semplici suggerimenti ed il gioco è fatto.

Per le polpette di melanzane, beh, per prima cosa bisogna cuocere quest’ultime. Mettetele in forno a 200 gradi per 45 minuti e poi tiratele fuori. Le mettete in una bacinella e con una forchetta le schiacciate. Così, otterrete la purea di cui avete bisogno per formare le vostre polpette.

A questo punto, fatele raffreddare ed aggiungete le uova. Due uova per un chilo di melanzane, non di più, non esagerate. Poi cominciate a formare le vostre ‘sfere’. Vi consigliamo di bagnare le mani in acqua ed aiutarvi con un cucchiaio. Sarà tutto molto semplice. Ricordate che con l’aggiunta di pan grattato le vostre polpette saranno sicuramente più compatte e difficili da rompersi.

La trovi al supermercato a prezzi bassissimi: riduce la stipsi e ti sazia subito

Ma c’è un trucchetto che proprio non potete perdervi. E sapete in cosa consiste? Niente di più semplice. Prima di friggerle, tenetele a riposo in frigo per circa 60 minuti. In questo modo, la polpetta si compatta e non subisce variazioni nel suo stato interno. Poi, potete procedere tranquillamente con la frittura.