Carbonara, gli ‘errori’ da non commettere mai: solo così sarà davvero…

Carbonara, gli ‘errori’ da non commettere mai: solo così sarà davvero perfetta!

LA PREPARAZIONE
di Francesca Simonelli

Carbonara, gli ‘errori’ da non commettere mai: solo così sarà davvero perfetta, ecco come si prepara questo gustosissimo primo piatto. 

Carbonara errori
Carbonara, ecco gli errori da non commettere mai: solo così sarà davvero perfetta, ecco il procedimento passo per passo per preparare questo buonissimo primo piatto (Fonte foto: Pixabay)

La pasta alla carbonara è un primo piatto amato praticamente in tutta Italia. Si tratta di una pietanza gustosissima e veloce da preparare, ma non sempre facile. Ci sono, infatti, degli ‘errori’ che in tanti commettono e che non rispettano la sua ricetta originale. Volete sapere quali sono? Ma soprattutto, siete curiosi di scoprire come si fa una carbonara perfetta?

Carbonara, gli ‘errori’ da non commettere mai: solo così sarà davvero perfetta, ecco la ricetta originale

La pasta alla carbonara è un primo piatto conosciuto e amato su tutto il territorio nazionale. La ricetta di questa pietanza è molto semplice, ma nonostante ciò sono tanti gli ‘errori’ che vengono commessi. Proviamo a scoprire quali sono e come evitarli:

  • Il primo errore è quello di utilizzare la pancetta. L’ingrediente giusto, infatti, è il guanciale, che va cotto in padella senza aggiunta di olio o burro, perché rilascerà il grasso necessario a rendere umido il piatto.
  • Un altro errore da evitare è quello di aggiungere cipolla o aglio, ma anche latte o panna, perché questi ingredienti andrebbero ad alterare il gusto già molto forte e intenso del piatto.
  • Un altro errore molto diffuso è quello di utilizzare il parmigiano al posto del pecorino. E’ quest’ultimo, invece, il formaggio giusto per questo piatto tipicamente laziale. Il pecorino va messo nel battuto di uova, con sale e pepe.
  • Molti utilizzano le uova intere, ma la ricetta originale della carbonara prevede solo i tuorli, o al massimo un uovo intero ogni tre tuorli.
  • Altro errore spesso commesso è quello di mantecare l’uovo e la pasta sulla fiamma accesa, il che rischia di far venire fuori delle uova strapazzate. La pasta, dopo essere stata scolata, va unita al guanciale e fatta saltare sul fuoco. Poi, al momento di versare il composto di uova, pecorino e pepe, è necessario toglierla dal fuoco, magari aggiungendo un po’ d’acqua di cottura per renderla più cremosa. L’uovo si cuocerà appena grazie al calore della pasta e dell’acqua e con la mantecatura formerà una vera e propria crema.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM: CLICCA QUI

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post