Cerume nelle orecchie: come usare l’olio di oliva

Cerume nelle orecchie: come usare l’olio di oliva

di Ivana Tramontano

L’olio di oliva ha molti vantaggi ed è considerato da molti un alimento essenziale. Ma sapevi che può anche essere un trattamento utile per l’accumulo di cerume?

L’olio d’oliva è la base della dieta mediterranea per secoli ed ha numerosi benefici per la salute. Il grasso principale trovato nell’olio d’oliva è il grasso monoinsaturo che è stato trovato per aiutare a ridurre i nostri livelli di colesterolo. L’olio d’oliva è anche ricco di antiossidanti, che si dice riducano la creazione di radicali liberi dannosi nel corpo. Le proprietà dell’olio d’oliva lo rendono anche molto utile quando le nostre orecchie si otturano con il cerume.

In che modo l’olio d’oliva può aiutare a rimuovere il cerume? Il cerume di solito cade da solo. In caso contrario si possono applicare 2 o 3 gocce di olio di oliva o di mandorle nell’orecchio due volte al giorno per alcuni giorni. Per 2 settimane grumi di cerume dovrebbero cadere fuori dall’orecchio, soprattutto di notte quando sei sdraiato. Qualora non dovesse bastare si consiglia anche di parlare con il tuo farmacista o medico di famiglia che potrebbero raccomandare gocce chimiche per sciogliere il cerume.

Si consiglia di consultare il tuo medico se l’orecchio non si è schiarito dopo cinque giorni o se è gravemente bloccato e non riesci a sentire nulla, in quanto potrebbe renderti incline a un’infezione.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post