Come fare lo spuntino quando si è a dieta: 5 consigli preziosi

Quando si è a dieta, una delle insidie più grandi risulta quella di resistere alla tentazione di uno spuntino molto calorico. Scopriamo come effettuarlo salutarmente analizzando 5 consigli preziosi.

spuntino dieta consigli
Spuntino e dieta: 5 consigli preziosi (Stevepb da Pixabay)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Spaghetti alla Nerano, il tocco finale per renderli perfetti. Mai mangiati cosi
  2. Spaghetti aglio olio e peperoncino, aggiungi 2 ingredienti e goditi il risultato
  3. Involtini di zucchine con speck e scamorza: bontà pronta in 20 minuti

Gli spuntini sono un’abitudine molto importante per l’organismo: infatti la maggior parte degli esperti di settore raccomandano di fare almeno 5 parti al giorno.

Essi comprendono colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda (ovvero un altro spuntino) ed infine cena. Sono molto rilevanti poiché consentono di non arrivare super affamati ai pasti principali rischiando di abbuffarsi.

Inoltre apportano diverse energie per continuare la mattinata o il pomeriggio con il pieno delle forze. Quando si è a dieta però non si può pensare di mangiare qualsiasi alimento durante questi momenti.

Scopriamo dunque insieme 5 consigli preziosi su come comportarsi durante la cura dimagrante in concomitanza con gli spuntini.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Dieta, come effettuare gli spuntini: 5 consigli preziosi

Innanzitutto bisogna precisare che alimentazione e quantità di cibo ovviamente variano in base a sesso, età, altezza e stile di vita.

Inoltre il pasto in questione dovrebbe coprire al massimo il 5% del fabbisogno calorico giornaliero di una persona anche se essa sta svolgendo un percorso di dimagrimento.

spuntini dimagrire dieta cura dimagrante cosa mangiare
Dimagrire, alcuni consigli per gli spuntini (Jarmoluk da Pixabay)

Il primo consiglio che vi forniamo è quello di scegliere sempre prodotti freschi: la frutta in questo campo risulta essere la regina assoluta.

Via libera dunque a mele, pere, mandarini, arance, prugne e chi più ne ha più ne metta. Facili da portare a lavoro o a scuola e veloci da mangiare. Cosa chiedere di più?

Le alternative valide poi sono rappresentate dalla frutta secca o dallo yogurt: con il primo alimento occhio a non esagerare con le dosi (massimo 15 mandorle o noci o nocciole) mentre per il secondo potrete anche creare un mix con la frutta per far godere al massimo il palato.

Altre raccomandazioni

Nonostante snack, merendine o barrette siano pratici e semplici da trasportare, bisogna mettere al primo posto della classifica sempre la qualità del prodotto ed i benefici che esso fornisce al nostro organismo. Gli alimenti precitati dunque vanno scartati a prescindere.

Stesso discorso vale per i succhi di frutta in brick: leggendo la tabella nutrizionale potremo osservare come siano unicamente saturi di zuccheri aggiunti e privi di fibre.

Ancora, per chi effettua un lavoro molto faticosa in cui la forza fisica regna sovrana, lo spuntino deve assolutamente essere più sostanzioso. Un bel panino con affettato magro e pomodori è un’opzione più che valida.

panino spuntino dieta
Panino con pomodoro, affettato e formaggio (peperompe da Pixabay)

Infine l’ultimo consiglio che vi forniamo di cui dovreste fare tesoro è quello di implementare attività fisica quotidianamente. Non serve fare la maratona di New York ma anche una semplice camminata per 20 minuti va più che bene!

L’allenamento farà bene al vostro cuore così come a tutto l’organismo ed in più vi aiuterà a buttare giù qualche kilo di troppo.