Come Risparmiare 1200 Euro l’Anno Sulla Spesa

Come Risparmiare 1200 Euro l’Anno Sulla Spesa
LA PREPARAZIONE

Al giorno d’oggi è molto importante capire come risparmiare sulla spesa quotidiana, sia perché si sta verificando un costante aumento dei prezzi dei beni di prima necessità, sia perché purtroppo sprechiamo una quantità assurda di alimenti.

Supermarket

Oggi scopriremo alcuni trucchetti per risparmiare sul cibo ma non sulla qualità degli alimenti, risparmiando dai 1200 ai 3000 euro l’anno sulla spesa.

Pensate che nel 2011 ogni famiglia italiana spendeva mediamente 477 euro al mese solo per la spesa alimentare, una recente indagine ha stabilito che oggi ogni famiglia spende circa 600 euro al mese solo per la spesa. Un rialzo di circa 123 euro, non è poco.

Ecco alcuni semplici consigli su come gestire al meglio i propri soldi:

  • Non ci serve niente di quello che c’è tra gli scaffali: spessissimo incontro persone con carrelli pienissimi di alimenti pre-cotti, pre-confezionati, surgelati, insalate in busta pagate circa 10 euro al kg, pizze pronte ma soprattutto biscotti e merendine. Non vi rendete conto di quanti soldi state buttando. Non solo questi alimenti non servono assolutamente a nulla ma fanno anche male. Vi immaginate la quantità di conservanti e additivi che ingerite tutte le volte che comprate alimenti precotti? La prima cosa da fare è eliminare tutti questi alimenti, che oltre ad essere pagati a peso d’oro sono anche nocivi per la nostra salute e per la salute dei nostri bambini.
  • Comprare solamente le materie prime: dobbiamo adottare l’abitudine di comprare solo gli alimenti di cui realmente abbiamo bisogno. Quindi pasta, pane, riso, latte, uova, farina, zucchero, sale, caffè,  frutta e verdura, formaggio, olio, carne e pesce.  Per un’alimentazione sana e completa non abbiamo bisogno di altri alimenti. Ovviamente se abbiamo bambini dobbiamo pur dargli la merenda, io vi consiglio di fare come me, preparare una crostata, un ciambellone oppure dei biscotti fatti in casa, comprare gli yogurt o i fermenti in bottiglia,  qualcosa che ai vostri figli piace ma che non faccia male. Ricordatevi che mangiare salutare è importante sia per noi che per i nostri figli, non a caso il 45 % degli italiani è in sovrappeso!Ovviamente ogni tanto potete anche chiudere un occhio, l’importante è che la spesa ordinaria si basi solo sulle nostre reali necessità.
  • Fai la lista: può sembrarti una cosa da poco ma non è cosi, fare la lista può aiutarti a ricordare ma soprattutto ad avere uno schema su cosa devi comprare, in questo modo manteniamo il controllo su quello che dobbiamo acquistare.
  • Fare la spesa a stomaco vuoto: mai fare spesa a stomaco vuoto, quando abbiamo fame il nostro stomaco prende il sopravvento sul cervello e ci fa acquistare il prodotto che viene meglio presentato senza badare ai costi. Quindi cercate di fare la spesa sempre a stomaco pieno, tenderete a comprare meno cose.
  • Poco ma spesso: andare a fare la spesa spesso durante la settimana ci fa mantenere il controllo su quello che compriamo, sono da evitare le classiche spesone settimanali. Se acquistiamo molti prodotti in blocco la possibilità di buttare via gli alimenti sarà molto alta, quindi consiglio di andare 2-3 volte alla settimana cosi da evitare gli sprechi.
  • Se puoi, vai al mercato: avrete un mercato contadino vicino casa? Se conoscete la qualità ma soprattutto la provenienza di frutta e verdura cercate di comprarla li, sono un ottimo canale di risparmio.
  • Non buttate gli scarti: vi è avanzata della pasta? Non buttatela, potete farci un timballo di pasta con mozzarella oppure una frittata di pasta. Polpette, pasticci, timballi, insalatone ecc ecc, sono solo alcuni esempi su come evitare di buttare gli avanzi.  Quando buttiamo il cibo dobbiamo pensare sempre a chi non ha nulla da mangiare, non è giusto.

Io sono convinta che l’autoproduzione sia una cosa fondamentale, non servono grandi chef per fare la pizza in casa, un dolce o una crostata oppure dei biscotti, con poco tempo riusciamo a gestire il tutto. Che ne pensate?

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post