Crescione emiliano, la ricetta alternativa alla piadina da realizzare a casa

Il crescione emiliano, ovvero una piadina chiusa a mezzaluna tipica dell’Emilia Romagna. Ecco come realizzarla.

crescione emiliano ricetta facile
Il crescione emiliano (foto di FomaA AdobeStock)

Il crescione emiliano, è un piatto tipico dell’Emilia Romagna, perfetto come secondo piatto, ma anche da servire come street food o per aperitivi e buffet.

Fatto da una sfoglia di farina, si differenzia dalla piadina perchè è ripiegato su stesso a mezzaluna, con un ripieno a farcirlo. In questa ricetta ve lo proponiamo con ben 3 ripieni differenti: patate e salsiccia, pomodoro e mozzarella ed erbette, per accontentare tutti i gusti!

Andiamo quindi a vedere gli ingredienti e il procedimento per realizzare i nostri crescioni emiliani.

Crescione emiliano, ingredienti e procedimento

I crescioni si possono conservare in frigorifero chiusi in un contenitore ermetico per 1-2 giorni e congelarli se si sono utilizzati tutti ingredienti freschi.

crescione emiliano ricetta facile
La preparazione della ricetta (foto di ChiccoDodiFC AdobeStock)

INGREDIENTI (dosi per 12 crescioni)

Per l’impasto:

  • 500 gr di farina 00
  • 75 gr di strutto
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 2 gr di bicarbonato
  • 6 gr di sale

Per il ripieno di erbette:

  • 250 gr di bietole
  • 250 gr di spinaci
  • 20 gr di olio
  • 1 cipolla bianca
  • 1 pizzico di sale
  • Pepe q.b.

Per il ripieno di salsiccia:

  • 200 gr di luganega
  • 400 gr di patate
  • 1 pizzico di sale
  • Pepe q.b.

Per il ripieno al pomodoro:

  • 200 ml di passata di pomodoro
  • 125 gr di mozzarella
  • 20 gr di olio
  • Origano q.b.
  • 1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO (circa 80 minuti)

Per preparare il crescione iniziamo dall’impasto quindi facciamo sciogliete il sale nell’acqua tiepida, poi in una ciotola versiamo la farina setacciata, lo strutto, l’acqua con il sale sciolto e il bicarbonato.

Impastiamo fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo, formiamo un panetto e mettiamolo in una ciotola coperto con pellicola e lasciamo riposare 30 minuti in un luogo fresco.

Nel frattempo prepariamo i ripieni. Per quello con patate e salsiccia, facciamo bollire le patate mentre facciamo rosolare la salsiccia in padella con un filo d’olio. Quando le patate saranno cotte, passiamole e mettiamole in una ciotola, uniamo anche la salsiccia, mescoliamo e teniamo da parte.

Per il ripieno di pomodoro e mozzarella, cuociamo la passata di pomodoro con un filo d’olio e tagliamo la mozzarella bn scolata, poi teniamo da parte.

Per il ripieno alle erbette tritiamo finemente la cipolla, facciamola rosolare a fuoco bassissimo con un filo d’olio, poi versiamo gli spinaci e le bietoline lavati e tagliati, aggiungiamo sale e pepe e lasciamo cuocere a fuoco basso.

Riprendiamo ora l’impasto e dividiamolo in 12 pezzi di circa 65 gr l’uno. Stendiamo ogni pezzo con il mattarello e con il coppapasta formiamo 12 dischi spessi 1 mm e di 20 cm di diametro.

Ora farciamo i crescioni con i diversi ripieni, disponendo la farcitura su una metà del disco, e richiudendoli a mezzaluna, sigilliamo bene i bordi e poi cuociamo su una padella calda per alcuni minuti per lato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Frittelle salate patate, guanciale e Parmigiano: appetizer fuori dall’ordinario

crescione emiliano ricetta facile
Il crescione pronto da gustare (foto di FomaA AdobeStock)

Una volta cotti tutti, serviamo i nostri crescioni ancora caldi!