Crostata alle fragole con crema pasticcera

PREPARAZIONE: 60 minuti COTTURA: 35 minuti
DIFFICOLTA': Facile COSTO: Basso
Crostata alle fragole con crema pasticcera
LA PREPARAZIONE
INGREDIENTI

 

1

Mettete la farina a fontana su un piano di lavoro, oppure potete utilizzare una ciotola abbastanza capiente. Aggiungete lo zucchero, le uova, la vanillina, un pizzico di sale e il lievito. Addizionate il burro tagliato a tocchetti e impastate fino ad ottenere un composto omogeneo.

2

Formate un panetto che avvolgerete nella pellicola trasparente per alimenti e lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

3

Nel frattempo che la pasta frolla si riposa preparate la crema pasticcera: mettete a riscaldare il latte in un pentolino insieme alla buccia di mezzo limone. Mentre il latte si sta scaldando versate in una ciotola le uova insieme allo zucchero e a un pizzico di sale e sbattete con una frusta fino a quando il composto avrà assunto un colore più chiaro e gonfio.

4

A questo punto unite anche la fecola di patate e amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Quando il latte avrà raggiunto il bollore togliete la buccia di limone e addizionate il composto di uova nel pentolino e continuate a mescolare fino a quando la crema non si sarà addensata.

5

Versate la vostra crema pasticcera in una ciotolina e coprite con della pellicola a contatto e lasciatela raffreddare. A questo punto lavate le fragole e tagliatele a pezzettini.

6

Trascorso il tempo di riposo stendete la pasta frolla con l’aiuto di un mattarello e rivestite una tortiera imburrata e infarinata. Riempite la base con la crema pasticcera, livellate la superficie con il dorso di un cucchiaio. Adagiatevi sopra le fragole tagliate a pezzettini decorate con delle strisce di pasta frolla. Infornate in forno preriscaldato a 170° per 35 minuti.

7

Al termine della cottura sfornate la vostra crostata alle fragole con crema pasticcera e spolverizzate la superficie con dello zucchero a velo. Buon appetito a tutti!

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post