Crostata senza glutine

PREPARAZIONE: 30 minuti COTTURA: 30 minuti
Crostata senza glutine: la preparazione

PRESENTAZIONE

Quest’oggi vogliamo proporvi la ricetta della crostata senza glutine, ideale per chi è intollerante al glutine, ottenuta grazie all’uso di due tipi di farine: la farina di mais e la farina di riso. Un dolce semplice e delizioso che potrà essere servito come prima colazione o come merenda pomeridiana, anche se qualcuno gradisce consumarla dopo un pasto. Ovviamente la confettura di albicocche può essere sostituita con altri tipi di marmellata a vostro piacimento.

ThinkstockPhotos-453805759

INGREDIENTI

Per la pasta frolla:

  • 180 gr di farina di mais
  • Un cucchiaio di lievito
  • 120 gr di farina di riso
  • La scorza di un limone
  • 125 gr di burro
  • 100 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 1 tuorlo

Per la farcitura:

PROCEDIMENTO

Iniziate a preparare le frolla impastando tutti gli ingredienti elencati, lavorate con cura in modo da ottenere un impasto omogeneo e liscio, formate un panetto di forma sferica e fate riposare in frigo per almeno 2 o 3 ore, avvolto ina pellicola trasparente per alimenti.

Trascorso il suddetto periodo di riposo piazzate il panetto tra due fogli di carta da forno, stendetelo con un matterello e mettetelo in uno stampo da crostata e togliete il foglio di carta da forno in superficie, lasciando quello nella parte inferiore. Fate aderire l’impasto della frolla sulla base della teglia e ai lati, premendo con cura con le dita. Con una forchetta bucherellate il fondo, poi versate la confettura di albicocche e livellate per bene con il dorso di un cucchiaio.

A questo punto non resta da fare altro che infornare la crostata a 180°C in forno preriscaldato per una mezz’ora, verificando la cottura con la prova dello stecchino. Al termine della cottura fate raffreddare a temperatura ambiente, togliete la crostata senza glutine dallo stampo e decorate con una spolverata di zucchero a velo. Adesso potete servire in tavola. Buon appetito!

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post