Come cuocere la pasta


Cuocere la pasta sembra una delle cose più banali per chi cucina tutti i giorni, ma seguendo alcuni consigli banali potrete ottenere un primo piatto eccellente e da leccarsi i baffi. Provare per credere!

ThinkstockPhotos-116266887

 

Il primo accorgimento da seguire è la quantità di acqua: il rapporto ideale dovrebbe essere di 1 a 10: se calate 300 grammi di pasta occorreranno almeno 3 litri di acqua.

La pasta va girata secondo i giusti tempi: la pasta all’uovo va girata solo nei minuti finali onde evitare di spezzarla, mentre la pasta liscia va girata dopo 30 secondi.

La pasta va ‘calata’ in acqua salata solo quando l’acqua è in ebollizione, cioè quando vedete grosse bolle.

Uno dei segreti principali è capire quando la pasta è cotta al punto giusto: quando cuocete la pasta la parte esterna subito cuoce, mentre la parte più interna è più dura e bianca e ci mette più tempo per cuocere.

Se ad esempio cuocete gli spaghetti basta tagliare uno spaghetto: se la parte più interna presenta ancora dei puntini bianchi la fase di cottura deve ancora proseguire.

Un altro dei segreti per un primo piatto con i fiocchi è la qualità della pasta: per capire se avete scelto un buon tipo di pasta basta verificare dopo la cottura se risulta essere ben separata nel piatto, non deve mai essere collosa; solitamente presenta una colorazione giallo paglierino e deve essere capace di assorbire i condimenti (ad esempio il sugo).

Tags:





Altre Ricette Buonissime

Commenta