Dadi da brodo pericolosi per la salute: ecco la soluzione

Dadi da brodo pericolosi per la salute: ecco la soluzione

I dadi da brodo sono ritenuti poco salutari. Vediamo insieme cosa contengono e la migliore alternativa.

I dadi da brodo che troviamo al supermercato sono scarti di macelleria, macinati e cotti a lungo per farli concentrare. Queste sostanze, portate ad alte temperature, possono emanare sostanze potenzialmente cancerogene. Inoltre contengono glutammato monosodico, una eccitotossina cancerogena che nel Regno Unito è stato tolto dai dadi da cucina per i numerosi studi che lo collegano all’insorgenza di tantissime patologie, mentre in Italia passa ancora inosservato. Il glutammato è un additivo molto diffuso nelle patatine, dadi da brodo, cibi in scatola, che conferisce sapore al cibo, ma può causare tutta una serie di danni all’organismo, anche molto gravi (ad esempio il morbo di Alzheimer e di Parkinson).

La soluzione migliore è farsi da soli il dado da brodo. Allora bisognerà procurarsi 500 g di verdure miste (1 zucchina, 1 gambo di sedano, 1/2 cipolla, 2 carote, 1 patata piccola, prezzemolo, bietole, piselli, ecc); 1 cucchiaio di olio; 150 g di sale marino integrale o sale rosa dell’Himalaya: spezie a piacere

Mettete le verdure lavate e tagliate a dadini in una padella. Unite un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Fate cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti continuando a mescolare. Addizionate il sale e fate cuocere per 10 minuti. Dopo di che triturate il tutto in un frullatore e rimettete in padella per 5 minuti, sempre a fuoco lento e mescolando. Infine versate il tutto su un foglio di carta forno, formate un panetto aiutandovi con un cucchiaio e mettete in freezer per 12 ore. Poi con un coltello formate una dozzina di cubetti. In questo modo potete conservare il dado fatto in casa in un contenitore ermetico che deporrete nel freezer.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post