Diabete tipo 2, gli ortaggi da mangiare ogni giorno

Diabete tipo 2, gli ortaggi da mangiare ogni giorno

di Ivana Tramontano

Il diabete di tipo 2 è una condizione in cui una persona ha troppo zucchero nel sangue. Alcuni ortaggi possono rivelarsi vitali per prevenire questo grave problema di salute.

Il diabete di tipo 2 sorge perché il corpo non produce abbastanza insulina o le cellule del corpo non reagiscono all’insulina prodotta. Il ruolo dell’insulina è quello di controllare il livello di zucchero nel sangue e trasferirlo alle cellule per essere trasformato in energia. Ciò significa che se l’insulina non è in grado di svolgere correttamente il proprio lavoro, troppo zucchero rimarrà nel sangue.

Questo può essere pericoloso, in quanto il diabete può portare a serie complicazioni alla salute del cuore, degli occhi, dei nervi, dei reni e dei piedi. Al fine di controllare il diabete di tipo 2 e prevenire le complicazioni, è essenziale seguire una dieta bilanciata a basso contenuto di zuccheri e calorie. Le persone con questa condizione devono mangiare il più sano possibile e assicurarsi di consumare frutta e verdura ogni giorno. Una dieta che comprendere almeno una o due porzioni di frutta e verdura al giorno è utile per tutti, anche alle persone sane. Ma per le persone che soffrono di diabete di tipo 2 esiste un tipo di verdura che può essere particolarmente vantaggioso.

Secondo la dietologa Juliette Kellow si tratta degli ortaggi di radice. “Tutte le verdure di radice sono ricche di fibre e possano aiutare a tenere a bada i livelli di zucchero nel sangue e a controllare il peso”. La fibra è un carboidrato a base vegetale che, a differenza di altri carboidrati come zucchero e amido, non viene digerito nell’intestino tenue.

La fibra è composta da due tipi: solubile e insolubile. La fibra solubile forma un gel nell’intestino che aiuta a controllare lo zucchero nel sangue bloccando lo zucchero dall’assorbimento nel sangue. “La fibra solubile rallenta l’assorbimento degli zuccheri nel sangue. Un migliore controllo della glicemia aiuta a proteggere contro la resistenza all’insulina e il diabete di tipo 2 “, ha affermato Kellow. La fibra insolubile, nel frattempo, aumenta l’ingombro e la morbidezza delle feci, contribuendo a promuovere la digestione.

Secondo Kellow, uno studio ha rilevato che l’assunzione elevata di ortaggi a radice riduceva il rischio di diabete di tipo 2 del 13%. Si tratta soprattutto di carote, patate, barbabietole, rape ed atri. Kellow consiglia di fgrattare piuttosto che sbucciare le verdure di radice, poiché molte delle sostanze nutritive e delle fibre insolubili si trovano sullo stato superficiale.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post