Erba mate: benefici per la salute ed effetti collaterali

Erba mate: benefici per la salute ed effetti collaterali

di Ivana Tramontano

L’erba mate è una pianta dalla quale si ricava un infuso dalle molteplici proprietà benefiche. Viene quotidianamente bevuta da oltre un milione di persone in tutto il mondo, soprattutto nel Sud America. Scopriamo insieme i benefici di questa bevanda.

Il matè ha un sapore amaro, ma il profumo è molto aromatico. In Sud America viene utilizzata soprattutto per la cura del mal di testa, dei problemi digestivi, dell’obesità e dei reumatismi. Grazie all’elevato contenuto di caffeina è usato come tonificante, riequilibrante e cardiotonico. Ha un’azione antiossidante per la presenza di numerosi polifenoli. Inoltre incrementa la stimolazione mentale grazie alle sue proprietà energizzanti, stimolando il sistema nervoso, migliorando le attività mentali e contribuendo a una migliore e maggiore concentrazione. Favorisce la digestione, aiuta a diminuire il tasso di colesterolo e la glicemia, stimola il muscolo cardiaco. Secondo alcuni studi risulterebbe anche efficace contro il tumore al colon.

L’erba mate presenta però alcune controindicazioni. L’alto contenuto di caffeina lo rende sconsigliato alle persone cardiopatiche o con problemi di ipertensione. Può causare nervosismo, insonnia, vertigini, anche se questi sintomi diminuiscono una volta che il corpo riesce ad abituarsi all’apporto giornaliero di yerba mate. Altri possibili effetti collaterali possono essere: palpitazioni, diarrea, problemi gastrointestinali e minzione frequente. Di conseguenza, nel caso si volesse fare uso di questa bevanda per tempi prolungati meglio ascoltare il parere di un medico di fiducia.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post