Frutta e verdura contro i tumori: l’elenco delle più efficaci

Frutta e verdura contro i tumori: l’elenco delle più efficaci

di Ivana Tramontano

Arance, uva e carote possono contenere composti antitumorali che assomigliano a quelli usati nelle medicine autorizzate dalla scienza.

Uno studio ha scoperto che su oltre 7.900 molecole all’interno di frutta e verdura, 110 hanno il potenziale per combattere i tumori. Frutta e verdura sono ricchi di antiossidanti chiamati flavonoidi, che danno loro il loro colore.

I flavonoidi possono aiutare a prevenire il cancro sopprimendo l’infiammazione, controllando la replicazione cellulare e persino inducendo il “suicidio” del tumore. I ricercatori dell’Imperial College di Londra sperano di creare “passaporti alimentari personalizzati” che fungano da “medicina gastronomica” per ridurre il rischio di malattie.

La ricerca è stata condotta dal dott. Kirill Veselkov, del dipartimento di chirurgia e cancro di Imperial. Una persona su due nata dopo il 1960 nel Regno Unito svilupperà un cancro. Secondo l’American Cancer Society ci si aspetta che più di un milione e mezzo di persone venga diagnosticata la malattia negli Stati Uniti quest’anno.

Ma gli studi suggeriscono che fino al 30-40% dei tumori potrebbe essere prevenuto vivendo uno stile di vita sano. Mangiare un sacco di frutta e verdura potrebbe essere particolarmente utile perché sono ricchi di antiossidanti che combattono il cancro.

Per scoprire quali prodotti riducono maggiormente il rischio di cancro, gli scienziati hanno “alimentato” 7.962 molecole biologicamente attive in un algoritmo. L’algoritmo è stato “addestrato” a riconoscere le proprietà di 199 farmaci antitumorali approvati.

I frutti e le verdure con la maggior parte delle proprietà antitumorali erano:

Arance
Uva
Carote
Cavolo
Sedano ‘selvatico’
Coriandolo
aneto

Le arance, che si pensa abbiano avuto origine nel sud-est asiatico, sono particolarmente ricche del dydimin flavonoide, presente anche nel coriandolo e nell’aneto. E’ stato scoperto che il tè esibisce fortemente proprietà antitumorali simili alle medicine, essendo una ricca fonte di molecole di catechine, terpenoidi e tannini.

I ricercatori sperano che le loro scoperte un giorno saranno adattate per soddisfare le esigenze dietetiche di altre malattie complesse, come il diabete. “Immaginiamo che questa prima lista di cibi” che battono il cancro “servirà come uno dei pilastri nella fondazione per il futuro della medicina gastronomica”, hanno scritto i ricercatori. I ricercatori aggiungono, tuttavia, che è necessario un “lavoro futuro significativo” per scoprire quanti di questi “iper-alimenti” dovremmo mangiare e come dovrebbero essere conservati, lavorati e preparati per svolgere al meglio la loro funzione curativa.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post