Gli alimenti che fanno bene all’intestino

Gli alimenti che fanno bene all’intestino

In caso di stitichezza molti ricorrono a delle erbe o ad un’alimentazione provvisoriamente ricca di fibre per regolarizzare il transito intestinale, ma talvolta questo sistema può non bastare. Per una maggior rilassatezza intestinale sarebbe opportuno seguire un’apposita dieta per facilitare il processo di assimilazione degli alimenti e scongiurare il pericolo stipsi.

Vediamo insieme quali sono i migliori alimenti per purificare l’intestino.

acquaaa

1. Acqua – La prima regolare è consumare regolarmente almeno 2 litri di acqua ogni giorno, anche se non si ha lo stimolo della sete così da facilitare l’azione benefica delle fibre e tenere idratato e pulito l’intestino.

semi di lino

2. Semi di lino – Sono ricchi di omega 3, omega 6 e fibre. E’ consigliabile assumere una volta al giorno due cucchiai di semi di lino interi seguiti da un bicchiere di acqua a temperatura ambiente, così che i semi di lino possano costituire delle mucillagini che agevolino il transito intestinale e apportino benefici al colon.

prugne_res-500x327

3. Prugne – Sono il rimedio lassativo più noto al mondo, sia nella versione fresca sia in forma essiccata. Non solo le prugne contribuiscono a migliorare una situazione di stitichezza, ma anche ad abbassare il colesterolo, il rischio di cancro e di patologie cardiache.

pianta-aloe-vera

4. Aloe vera –  Il succo di aloe vera svolge un’azione protettiva nei confronti dell’intestino, normalizza le secrezioni intestinali e può essere d’aiuto in caso di stitichezza. Allo stesso tempo questo prodotto è importante perché fornisce al nostro organismo una grande quantità di vitamine e di sali minerali. Il succo di aloe vera può essere bevuto ogni mattina.

Fico dindia 3

5. Fichi d’India – Dopo le prugne forse sono il frutto che ha maggior potere lassativo. I fichi d’India possono essere consumati sia freschi, dopo essere stati accuratamente sbucciati, sia a seguito della loro essiccazione al sole. Contengono mucillagini che agevolano il transito intestinale e puliscono l’intestino, ma si consiglia di non mangiarne più di uno al giorno, in quanto in dosi eccessive potrebbero avere effetto contrario.

6. Attività fisica – Oltre a seguire una alimentazione corretta, ricca di acqua e di fibre, una regolare e costante attività fisica contribuisce a regolarizzare l’attività intestinale.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post