Gonfiore di stomaco: i cibi ‘insospettabili’ da eliminare

Gonfiore di stomaco: i cibi ‘insospettabili’ da eliminare

di Ivana Tramontano

10 alimenti che gonfiano pancia e stomaco

Il gonfiore di stomaco è un problema comune che per molte persone si verifica dopo aver mangiato. Un certo numero di alimenti può peggiorare la situazione, scopriamo insieme quali sono.

Il gonfiore allo stomaco può causare molti disagi e può sconvolgere l’obiettivo di una pancia piatta per l’estate. Mentre gli esercizi di base possono fare molto per scolpire gli addominali, la tua dieta e ciò che mangi possono giocare un ruolo importante. Se il gonfiore è un problema persistente, consulta il tuo medico di famiglia, che può escludere eventuali problemi gravi. Ma spesso basta escludere dalla dieta i seguenti alimenti.

Chewing gum – Masticando una gomma inghiotti molta aria, che può farti sentire gonfio. La gomma da masticare può anche stimolare gli enzimi digestivi, che a sua volta può farvi sentire più affamati e provocare un aumento degli spuntini.

Popcorn – Possono causare gonfiore semplicemente a causa del suo volume e questo fa sì che lo stomaco si espanda più del solito.

Anguria – Oltre ad essere ricca di acqua, contiene molto fruttosio, uno zucchero naturale che conferisce al frutto la sua dolcezza. Molte persone non sono in grado di assorbire il fruttosio, motivo per cui l’anguria può causare gonfiore.

Mele – Anche se le mele sono una grande aggiunta a una dieta sana dato il contenuto di fibre, vitamina C e antiossidanti, sono note per causare gonfiore e altri problemi digestivi per alcune persone. La combinazione di fruttosio e alto contenuto di fibre significa che fermentano nel tuo intestino crasso, che può portare a gas e gonfiore.

Broccoli – Broccoli, cavolfiori e cavoli rientrano tutti nella categoria delle verdure crocifere. Questi alimenti sono ricchi di un certo numero di sostanze nutritive come il folato, la vitamina C e le fibre, ma contengono anche raffinosio, un tipo di carboidrati che i nostri corpi non possono scomporre perché ci manca un certo enzima per farlo. Il raffinosio è fermentato dai batteri, una causa primaria di gas e gonfiore. Se non vuoi rinunciare a queste verdure, prova a tostarle o a cuocerle a vapore per renderle più facili da digerire.

Legumi – Sono ricchi di fibre e proteine, che è ciò che li rende salutari, ma anche ciò che li rende difficili da digerire. Poiché i legumi sono pieni di fibre che i nostri corpi non possono assorbire, i nostri batteri intestinali lavorano invece su di essi, il che causa gas e gonfiore. Per evitare questo, prova a mangiare legumi con cereali integrali facili da digerire come il riso o la quinoa, o ammolla i fagioli secchi durante la notte, il che aiuta ad abbattere le fibre non digeribili.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post