I benefici dell’avena a colazione e non solo

I benefici dell’avena a colazione e non solo

L’avena sta diventando un ingrediente sempre più comune per la prima colazione: leggera e ricca di nutrienti è di grande aiuto per regolare il livello di zuccheri nel sangue e apportare altri notevoli benefici alla salute di bambini, adulti, sportivi e chiunque voglia prendersi cura di sé. Nota a margine: sapevate che tramite distillazione dall’avena si ricava il whisky?

L’avena è ricca di fibre ed è un alimento importante per la corretta funzione dell’intestino. Consigliata a chi soffre di stitichezza, di reflusso, di acidità. Inoltre aiuta a prevenire l’ispessimento arterioso e a ridurre il colesterolo con conseguenti benefici sul sistema cardiovascolare.

Questo cereale è ricco di proteine, grassi insaturi, sali minerali e vitamina B; la sua assunzione viene consigliata in casi di debilitazione fisica e mentale, nervosismo ed insonnia. È un ottimo alimento energizzante consigliato per adulti, bambini e soggetti in convalescenza. Allontana la fame e i sintomi della fatica, aiuta le corrette funzioni intestinali e abbassa il rischio di malattie coronariche.

L’avena è consigliatissima anche a chi soffre di diabete grazie al suo basso indice glicemico. La presenza di beta-glucano si è rivelata utile anche per i soggetti malati di diabete 2. La sua attività infatti pare sia in grado di tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue.

La farina di avena si rivela un’alleata di bellezza: basta mescolarla con acqua tiepida o latte e un cucchiaio di miele per ottenere una maschera emolliente. Grazie alla sua delicatezza, viene anche impiegata per la preparazione di creme emollienti per bambini. In più ha effetto rilassante se versata nella vasca da bagno. Dopo aver versato l’avena, aggiungiamo qualche goccia di olio essenziale, un cucchiaio di olio naturale ed ecco un trattamento beauty per chiudere la giornata in totale serenità e armonia prima di metterci a letto.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post