Il frutto più utile contro il diabete di tipo 2

Il frutto più utile contro il diabete di tipo 2

di Ivana Tramontano

Il diabete di tipo 2 è una grave patologia che colpisce i livelli di zucchero nel sangue di una persona e, se non curato, può portare a gravi complicazioni di salute. Secondo la ricerca, mangiare un certo frutto potrebbe aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue.

Il diabete di tipo 2 è una condizione che fa perdere all’organismo il controllo della quantità di zucchero nel sangue. Il corpo non risponde correttamente all’insulina, o molti non ne producono abbastanza, e questo fa sì che i livelli di zucchero nel sangue diventino troppo alti. Se la condizione non viene trattata, potrebbero verificarsi gravi complicazioni. Ciò che una persona mangia può aiutare o ostacolare la sua condizione. È noto che una dieta ricca di frutta e verdura garantirà una salute migliore, tuttavia è stato dimostrato che un frutto particolare supera di gran lunga gli altri in termini di benefici per la salute e potrebbe aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue per i diabetici di tipo 2.

Stiamo parlando dei mirtilli, un’ottima fonte di vitamina C, che aiuta a proteggere le cellule dai danni e aiuta l’assorbimento del ferro. I mirtilli contengono anche una discreta quantità di fibra solubile, che rallenta la velocità con cui lo zucchero viene rilasciato nel flusso sanguigno e aiuta a mantenere il buon funzionamento dell’apparato digerente.

I mirtilli hanno anche un basso indice glicemico (GI). L’indice glicemico dei mirtilli è 53, che è un IG molto basso e rende i mirtilli particolarmente sani. I mirtilli aiutano anche nell’elaborazione efficiente del glucosio. In uno studio con l’Università del Michigan, sono stati studiati i benefici per la salute dei mirtilli.

I ricercatori hanno esaminato l’effetto dei mirtilli sui ratti e hanno scoperto che i ratti che erano stati nutriti con mirtilli per 90 giorni avevano meno grasso addominale, trigliceridi inferiori, colesterolo più basso e una migliore sensibilità al glucosio a digiuno e all’insulina. Lo studio ha concluso che i mirtilli, grazie alla forte presenza di antiossidanti, hanno il potenziale per ridurre i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari e la sindrome metabolica.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post