Il modo giusto per lavare i denti

Il modo giusto per lavare i denti

L’igiene dentale è fondamentale per conservare i propri denti e non incorrere in problemi più gravi di varia natura.

Ma forse non tutti conoscono le buone regole per lavarsi i denti. Vediamole insieme:

I denti vanno spazzolati almeno due volte al giorno: prima di andare a letto e dopo il risveglio. Infatti nelle ore notturne i residui di cibo agiscono senza ostacoli e formano la placca- Se poi prendete l’abitudine di lavarli anche dopo pranzo… meglio ancora!

I denti non vanno lavati subito dopo i pasti, meglio attendere 30 minuti. Prima di passare allo spazzolino e al dentifricio meglio attendere che si ristabilisca il Ph naturale della bocca. Per quanto riguarda il dentifricio scegliete uno che contenga il fluoro. Non serve coprire l’intero spazzolino di dentifricio, ne basta poco.

Non limitatevi a pulire solo i denti davanti, I residui si bloccano anche nella parte posteriore, pertanto è fondamentale spazzolarli per bene tutti, raggiungendo ogni angolo. Cercate di spazzolare un dente alla volta, spingendo delicatamente le setole intorno alla gengiva e agli spazi tra ogni singolo dente.

Una buona spazzolata dura in media non meno di due minuti, altrimenti si rischia di lasciare tra i denti residui di cibo. Inoltre è saggio usare lo spazzolino con poca energia, in quanto una foga eccessiva può rovinare lo smalto dei denti, oltre a non consentire di raggiungere lo spazio tra un dente e l’altro.

E’ buona norma spazzolare anche la lingua e non risciacquare al termine della spazzolatura. Meglio sputare i residui di dentifricio, così da permettere al fluoro di stabilizzare l’igiene della bocca. In più tenete bene a mente che lo spazzolino va cambiato dopo un periodo massimo di tre mesi. Con il passare del tempo le setole diventano piegate e usurate. Evitate di chiudere lo spazzolino, potrebbero crearsi muffe dannose per la vostra igiene orale. Ma attenti anche al wc, donde escono particelle che non giovano alla salute della bocca. Meglio tenerlo il più lontano possibile dalla tazza.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post