Il re del cake design, intervistiamo Renato Ardovino

Il re del cake design, intervistiamo Renato Ardovino

Renato Ardovino è originario di Paestum (Salerno), da sempre amante dell’arte e della pasticceria. Dopo aver frequentato la Scuola d’Arte viene contemporaneamente affascinato dal mondo dei dolci, riuscendo armoniosamente ad amalgamare le due esperienze, fino a divenire il più grande cake designer d’Italia. Attualmente Renato Ardovino porta avanti questa professione con grande successo e crea artigianalmente le sue torte su richiesta di centinaia di clienti, realizzando i sogni di chi vuol rendere ancor più indimenticabile il proprio evento speciale.

Renato Ardovino

E noi di Checucino.it abbiamo pensato di fare due chiacchiere con lui…

 

Dopo aver frequentato la Scuola d’Arte cosa lo ha spinto alla pasticceria e al cake design?

In effetti era un’ attività di famiglia quindi ero molto interessato alla ristorazione.Ho lavorato prima su diverse cose poi quando ho avuto la mia attività di proprietà chiaramente ho dedicato molto tempo alla pasticceria e quindi poi di conseguenza al cake design, anche perchè mi aiutava molto ad esprimermi in modo artistico in realtà.

Come è nata la collaborazione con “Real time “ ?

La collaborazione con Real time è stata un caso, in senso che loro hanno visto le cose che io facevo già sul mio sito piuttosto che sulla mia pagina Facebook, quindi loro avevano questo progetto di torte artistiche un pò come quelle americane, in realtà è la versione italiana del Boss delle torte.

Cosa gli è rimasto più impresso dell’esperienza di “Renato torte in corso” su “Real time “ ?

Il tanto lavoro che c’è. Perchè comunque i tempi televisivi sono quel che sono e pur non andando in diretta, anche essendo un programma registrato bisognava fare tante cose per  poi metterle insieme, quindi tanto lavoro per ottenere un prodotto finito. I tempi televisivi sono diversi chiaramente da quelli che si possono avere di solito a disposizione e lì bisognava creare delle cose  abbastanza in modo veloce e semplice per poi poterle mettere insieme per fare una puntata. Quindi è un lavoro particolare, poi la televisione è un’altra cosa, quindi una bella esperienza, molto piacevole anche.

Qual è il suo ingrediente preferito ?

Eh la passione!! Quando c’è quella e quando stai in quell’ambiente lì tutto il resto viene un pò più facile, con meno fatiche, con meno sacrifici, quindi a parte tutto bisogna avere la passione, che è un ingrediente che non deve mancare. Io nel mio lavoro sono  fortunato perchè faccio quello che mi piace fare, quindi già quello ti gratifica e quindi ti fa andare a lavoro con un altro spirito, quindi  il movente è questo.

Dopo la pubblicazione del libro “ Cake design” e “Torte in corso”  c’è qualche altro progetto che bolle in pentola?

Si ci sono alcune cose che per un fatto scaramantico non posso dire, non si dice mai troppo fin quando non c’è qualcosa di certo, però ci sono delle cose e penso che presto al massimo per questo autunno saprete delle novità belle e importanti.

Qual è il segreto universale per realizzare un buon dolce?

Allora il segreto è sempre con la passione a portata di mano e le materie prime di alta qualità, prodotti genuini voglio dire che  sono importantissimi per avere un risultato chiaramente che fa la differenza dai prodotti un pò più commerciali.  Quando si cresce bisogna sempre fare molta attenzione, e soprattutto molta attenzione alle materie prime.

Qual è il suo sogno nel cassetto?

Mah! Non ho un sogno nel cassetto, cioè non ho un sogno in particolare, quello per chi come me lavora e ha tante responsabilità è comunque importante continuare a lavorare e di immaginare un futuro molto positivo e roseo è già un sogno, quindi va bene cosi.

 

Ivana Tramontano

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post