Il robot pizzaiolo: prepara 300 pizze in 60 minuti

Il robot pizzaiolo: prepara 300 pizze in 60 minuti

di Ivana Tramontano

Un’azienda di Seattle ha ideato un robot in grado di sfornare 300 pizze l’ora. Un macchinario unico nel suo genere che fa tremare i pizzaioli di mezzo mondo.

Questa macchina realizzata dall’azienda Picnic, nata a Seattle nel 2016, è in grado di preparare 300 pizze dal diametro di 30 cm all’ora o 180 pizze dal diametro di 45 cm ogni ora. Una trovata che si rivelerà molto utile soprattutto per quei locali molto frequentati nelle ore di punta, in grado anche di ridurre sensibilmente i tempi di attesa dei clienti.

Questo robot made in USA esegue essenzialmente la fase di condimento della pizza (la preparazione dell’impasto e la cottura finale sono operazioni che restano nelle mani dell’uomo) Ma utilizza tecniche tipiche dell’intelligenza artificiale come la visione artificiale e il deep learning per “garantire risultati conformi” agli standard richiesti per una buona pizza americana.

A differenza di altri macchinari più o meno simili, questo della Picnic ha un design più compatto che può essere installato in cucine più piccole. Basterà inserire la forma di pizza affinché possa essere condita come richiesto dal cliente automaticamente. Secondo quanto dichiara l’azienda, il macchinario ha bisogno di un solo lavoratore umano. Il prodotto finale è di alta qualità, in quanto non si tratta di pizze surgelate.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post