Ipertensione: i migliori alimenti contro la nemica del cuore

Ipertensione: i migliori alimenti contro la nemica del cuore

La salute del nostro apparato cardiovascolare è fondamentale per il nostro benessere. Il primo indice da tenere sotto controllo e la pressione arteriosa e sono in molti a soffrire di ipertensione, tant’è che si rivela come la prima causa di morte nel mondo. Per contrastare questo malessere il primo rimedio proviene dall’alimentazione.

La pressione si definisce alta quando la massima è uguale o superiore a 140 e la minima è maggiore o uguale a 90. Quando si soffra di questa patologia, bisogna assolutamente prestare attenzione al proprio stile di vita, e ovviamente anche all’alimentazione. La prima regola da seguire è la riduzione drastica del sale come condimento, sostituibile con le spezie, e l’eliminazione di alcuni alimenti come gli insaccati, la frutta secca e i formaggi stagionati. Insieme ad alcuni farmaci, che dovranno essere prescritti dal vostro medico, ci sono alcuni cibi che aiutano ad abbassare la pressione.

Per prima cosa bisogna fare leva sulle verdure, sia cotte che crude, cotte al vapore o lessate. La frutta si rivela molto utile contro l’ipertensione, ma meglio evitare quella troppo zuccherina, come i fichi e l’uva. Via libera invece ai kiwi, che sono ricchissimi di magnesio e vitamina C, fragole e mirtilli. Questi ultimi sono ricchi di polifenoli che vanno ad agire sulla produzione dell’ossido nitrico, fondamentale nel rilassamento dei vasi sanguigni. Molto utile anche la banana, rinomata per la quantità di potassio che serve a contrastare l’ipertensione arteriosa

Per quanto riguarda i carboidrati invece l’ideale è mangiare riso, pane (senza sale) e pasta integrale, perché apportano un maggiore quantitativo di fibre. Contro l’ipertensione è importante consumare anche il pesce, perchè contiene acidi grassi omega 3, la carne bianca, latte e latticini freschi, per l’apporto di potassio e calcio. Tra gli alimenti da tenere presente anche l’aglio che aiuta a distendere i muscoli e dilatare i vasi sanguigni, abbassando di conseguenza anche la pressione sanguigna. Agisce meglio da crudo.

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post