La dieta del digiuno serale: perdi 3 kg in 2 settimane

La dieta del digiuno serale: perdi 3 kg in 2 settimane

di Ivana Tramontano

La dieta del digiuno serale è uno stile di vita che promette di perdere fino a 3 kg in due settimane e di dormire meglio. Una dieta che sta spopolando sul web, ma vediamo di cosa si tratta.

Premettiamo che la dieta del digiuno di sera non deve essere seguita per più di 15 giorni. Dopo le 17 non si può assumere nessun cibo solido. Dalla colazione sino allo spuntino pomeridiano si può mangiare regolarmente, ma in modo equilibrato, dal tardo pomeriggio in poi si possono assumere solo tisane e acqua naturale o liquidi che non siamo alcolici né bevande zuccherate o gassate,

La prima colazione prevede un pieno di vitamine: frutta fresca, latte scremato (addolcito con un cucchiaino di miele) o uno yogurt magro. A metà mattina si può mangiare un panino integrale con 150 grammi di ricotta o formaggio magro spalmabile o con petto di pollo arrosto e un po’ di lattuga. Oppure, si può optare per un frullato preparato con 0,5 l di latte scremato, una banana e un cucchiaino di miele.

A pranzo si può scegliere di mangiare 100 g di tacchino alla piastra con 60 grammi di pane integrale, verdure grigliate e una mela; oppure 200 grammi di branzino arrosto con 200 grammi di patate lesse e un frutto; 80 grammi di pasta al pomodoro con una ciotolina di lattuga e una mela; un piatto di riso ai piselli o di ravioli ricotta e spinaci conditi con burro e salvia. Un pasto normale, insomma, seguito da uno spuntino nutriente per riuscire a sopportare la fame che potrebbe sopraggiungere a sera.

La cena è considerata il pasto meno necessario per il fabbisogno, ma spesso si sgarra proprio negli orari in cui il nostro metabolismo brucia calorie meno velocemente. Inoltre la dieta del digiuno serale non solo consente di perdere peso e di sgonfiarsi, ma anche di addormentarsi facilmente visto che lo stomaco non è impegnato nella digestione di alimenti “difficili”. Al posto della cena potete bere tisane al Karkadè, al finocchio, ai frutti rossi, ecc.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post