Latte Aptamil: genitori infuriati contro la nuova formula

Latte Aptamil: genitori infuriati contro la nuova formula

Molti genitori sono arrabbiati con Aptamil perché rea, a loro dire, di aver cambiato la formula del latte in polvere e per questo motivo i neonati si ammalerebbero. Tanti i messaggi arrivati sulla pagina social dell’azienda che fa parte della Mellin Spa.

Secondo molte voci critiche dopo aver assunto il latte, infatti, diversi bimbi iniziano ad avere forti attacchi di diarrea. Tutta colpa della nuova formula: infatti secondo le mamme e i papà questa controindicazione sarebbe scattata subito dopo il passaggio alla nuova formula, mentre prima non avevano alcun disturbo.

Come riporta anche il Mirror, sembra che diverse mamme stiano portando avanti una protesta perché si torni alla formula originale. Aptamil ha ammesso il cambiamento della sua formula in un volantino all’interno dei vecchi pacchetti, ma i genitori ritengono che dovrebbe essere reso più chiaro all’esterno dei contenitori. Per dovere di cronaca va anche detto che alcuni genitori non hanno riscontrato nessun cambiamento con il passaggio dalla vecchia alla nuova formula.

Un portavoce di Aptamil ha detto che esamineremo ogni reclamo. “Nel frattempo vorremmo rassicurare i genitori sul fatto che la qualità e la sicurezza dei nostri prodotti sono la nostra priorità numero uno. Abbiamo recentemente introdotto nuove formulazioni di Aptamil e riconosciamo che alcune famiglie non hanno trovato facile la transizione alla nuova formula. Abbiamo effettuato numerosi controlli di qualità e sicurezza, tra cui prove cliniche, test sui prodotti e test sull’esperienza del prodotto su questi prodotti, i risultati hanno dimostrato che i bambini assumono questa formula in modo corretto e sicuro. Siamo molto dispiaciuti per le esperienze negative che alcuni genitori hanno avuto. Prendiamo molto sul serio tutti i feedback e invitiamo ogni genitore preoccupato di contattarci gratuitamente al numero 0800 996 1000, premendo l’opzione 0 seguita dall’opzione 1. Siamo disponibili al telefono 24 ore su 24 e siamo pronti ad aiutare in qualsiasi caso”.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post