Le fibre riducono il rischio di cancro e infarto

Le fibre riducono il rischio di cancro e infarto

Secondo un recente studio milioni di persone sono a rischio di morte precoce perché non mangiano abbastanza fibre.

Una ricerca commissionata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ha rilevato che le persone che ricevono molte fibre nella loro dieta riducono il rischio di mortalità precoce fino a un terzo. Hanno anche ridotto il rischio di infarto, ictus, diabete di tipo due o cancro intestinale fino a un quarto. La fibra è vitale per la digestione e aiuta a fa sentire sazie le persone più a lungo.

Si trova in alti livelli di frutta, verdura e cereali, oltre a pane e pasta integrali. Ma l’aumento del cibo trasformato – che spesso riduce gran parte della fibra negli ingredienti grezzi – ha portato a una riduzione nell’assunzione di fibre. Le persone che hanno mangiato più di 30 g al giorno di fibra avevano il 24 percento in meno di probabilità di morire prematuramente per qualsiasi causa rispetto a chi ne mangiava 8 g al giorno.

E per coloro che hanno mangiato più di 35 g il rischio è sceso di oltre un terzo. Per assicurarsi che le persone mangino abbastanza fibre, bisognerebbe inserire regolarmente nella dieta patate, pasta, pane e altri carboidrati amidacei. Per mangiare 30 g di fibre, le persone dovrebbero mangiare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, e l’equivalente di due biscotti integrali per la colazione, due spesse fette di pane integrale e una grande patata con la buccia. Ma si dovrebbe scegliere cibi integrali per ottenere il massimo nutrimento dai carboidrati che mangiano.

Il professor Jim Mann, dell’Università di Otago in Nuova Zelanda, ha dichiarato: “I nostri risultati forniscono prove convincenti delle linee guida nutrizionali per concentrarsi sull’aumento delle fibre alimentari e sulla sostituzione di cereali raffinati con cereali integrali. Gli alimenti ricchi di fibre che richiedono la masticazione e mantengono gran parte della loro struttura nell’intestino aumentano la sazietà e aiutano il controllo del peso e possono influenzare favorevolmente i livelli di colesterolo e glucosio”.

La sua squadra ha rilevato per ogni 8 g di aumento di fibra alimentare consumata al giorno che i decessi sono diminuiti tra il 5 e il 27 per cento. ”Le persone dovrebbero prendere in considerazione i modi per aumentare l’assunzione di fibre attraverso il cambiamento dei metodi di preparazione del cibo – ad es. non sbucciare le patate – passare ai cereali integrali e sostituire gli snack zuccherati con frutta, verdura, noci e semi”.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post