Marijuolo, il ghiacciolo alla cannabis arriva nei supermercati

Marijuolo, il ghiacciolo alla cannabis arriva nei supermercati

Nei supermercati arriva una novità estiva che farà certamente discutere: il ghiacciolo alla marijuana.

“Dopo circa 6000 anni dalle prime coltivazioni di canapa in Cina, nasce in Italia Marijuolo: uno stecco buonissimo, anzi… Stupefacente!”, si legge sulla pagina Facebook dell’azienda Doringel di Brembate (BG). “Preparato con estratti, infusi e olii essenziali di canapa sativa, frutto di una collaborazione esclusiva con Mia s.r.l., Marijuolo è il primo stecco alla cannabis realizzato a livello industriale. Naturalmente privo di proprietà psicoattive, la produzione rispetta scrupolosamente tutte le direttive nazionali ed europee in materia: il prodotto è quindi totalmente legale e sicuro per il consumo umano”.

L’estrazione degli olii essenziali, seguendo la tecnica della distillazione in corrente di vapore, consente di preservare le doti benefiche del cannabidiolo, o CBD, uno dei cannabinoidi più abbondanti nella canapa. “Non solo privo di qualsivoglia effetto drogante, ma anche dotato di numerose proprietà benefiche, l’olio di CBD è efficace contro ansia, stress quotidiano e dolori fisici, aiuta il sonno e rilassa il corpo. Dall’inconfondibile gusto di cannabis, lo stecco non contiene coloranti artificiali, glutine né OGM”.

Sebbene il prodotto sia totalmente innocuo ha suscitato le ire di Enrico Coppola della comunità dell’Associazione genitori antidroga, che gestisce una comunità di recupero a Pontirolo: “Questi prodotti andrebbero ritirati dal mercato, così come si sta intervenendo sui negozi che vendono la cosiddetta cannabis light. Capisco che i ghiaccioli in sè non siano dannosi, ma in questo modo si banalizza e si normalizza un tipo di prodotto molto dannoso ma che ha particolare appeal tra i ragazzini. Tra i quali ci sono sempre più vittime, dal punto di vista dei danni neurologici a lungo termine che vengono prodotti sui ragazzi anche dalle cosiddette droghe leggere”.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post