Non metterli nel microonde! 4 cibi da non cucinare assolutamente in forno!

0
16
i cibi che non vanno nel microonde
Il forno a microonde, utilizzato ormai in tutto il mondo

Non metterli nel microonde! Vi sveliamo 4 cibi che non andrebbero inseriti mai in questo tipo di forno e che possono essere pericolosi

cibi che non vanno in microonde
Alcune verdure non andrebbero mai cotte o riscaldate in microonde, come ad esempio gli spinaci

 

Il microonde, dopo anni ed anni di guerre e lotte, è ormai considerato uno degli elettrodomestici più utilizzato nelle cucine italiane. Pratico, comodo, veloce, è ideale per riscaldare, dare vita ai nostri piatti già pronti. Eppure, esistono alcuni alimenti che non dovrebbero mai esser cotti o riscaldati. Vediamo insieme quali sono e perché

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Crocchette di tonno: la ricetta veloce che farà impazzire i bambini!

 

I 4 cibi da non cucinare nel microonde: danni alla salute e sostanze pericolose

Come appena detto, l’ausilio di questo elettrodomestico ha permesso di scoprire non solo dei nuovi metodi di cottura, ma anche di preservare al meglio le proprietà dei cibi. Secondo la ‘Harvard University‘ infatti, la cottura in microonde rapida dei cibi, con aggiunta di poca acqua e pochi grassi, permette di preservare le proprietà benefiche dei nostri alimenti. Ne esistono però di diversi che con questo tipo di cottura, possono diventare pericolosi per la nostra salute. Vediamo insieme quali sono i cibi da non riscaldare mai in microonde

Spinaci: questa verdura apprezzata da molti, contiene ioni nitrati assorbiti dal terreno in cui in genere  vengono coltivati che, in altri tipi di cotture risultano innocui, ma se li cucinassimo in microonde, si trasformerebbero in nitrosamine, cancerogene e nocive per la salute umana.

Sedano: questo ortaggio dalle tantissime proprietà benefiche rientra tra i più pericolosi se cucinati nel forno a microonde. Di fatti, va cucinato esclusivamente seguendo le cotture tradizionali. Nel forno, andrebbe a produrre nitrati tossici, distruttivi per la nostra salute e cancerogeni.

Carne: la carne cruda, come molti di noi ormai  già sanno, contiene diversi batteri che nelle alte temperature e con i metodi tradizionali di cottura muoiono, permettendo di gustarci un pasto senza preoccuparci per la nostra salute. Nella cottura al microonde, questo non avverrebbe, in quanto le onde che emana il forno arrivano solo ad un massimo di 2 cm di profondità, il resto si cuoce per induzione. Non avremmo quindi la possibilità di eliminare i batteri più interni ed anzi, daremmo il via ad una vera e propria proliferazione batterica.

Riso: il riso è uno di quegli alimenti che non andrebbe mai riscaldato in microonde ma piuttosto consumato appena cotto o congelato. Il motivo è semplice. I batteri contenuti nel suo ‘ guscio’ possono prolificare in una temperatura ambiente adeguata, l’atto di riscaldarlo in forno, gli permette di prolificare e recarci fastidi come brutte intossicazioni alimentari.

Ricordiamoci di questa utile e pratica guida la prossima volta che andremo a cuocere e riscaldare nel microonde uno di questi cibi, per preservare la nostra salute