Pasta al pomodoro con i trucchi di Carlo Cracco, il primo semplice dal sapore unico

La pasta al pomodoro è un piatto semplice e veloce ma con i trucchi di Carlo Cracco porterete in tavola un primo che lascerà tutti a bocca aperta

Pasta al pomodoro cracco
Pasta al pomodoro (foto da Pixabay di Salah Jalal)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Quando si ha poco tempo e si desidera però mangiare un primo appetitoso la pasta al pomodoro è il piatto che viene immediatamente in mente.

Una ricetta facile da realizzare che solitamente viene preparata appunto quando magari si è da soli e non si vuole restare troppo ai fornelli.

Seguendo però i consigli dello chef stellato Carlo Cracco vi darete l’opportunità di mettere in tavola un primo capace di deliziare anche i vostri ospiti nella sua semplicità.

Le abilità di un vero cuoco si riconoscono appunto quando riesce a rendere indimenticabile un piatto senza snaturarne l’essenza e in questo Cracco è davvero maestro.

Mettendo in pratica il suo piccolo trucco riuscirete a dare nuova vita ad una semplice pasta al pomodoro che vi farà conquistare i cuori, e il palato, di tutti i vostri ospiti.

La pasta al pomodoro di Carlo Cracco

Il segreto che rende la pasta al pomodoro di Carlo Cracco unica nel suo genere sta tutta nella cottura della passata che deve raggiungere la giusta consistenza.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Pasta al pomodoro cracco
Spaghetti, pomodori e basilico (foto da Pixabay di Daria Yakovleva)

INGREDIENTI

  • 500 g di pasta
  • 1 kg di passata di pomodoro
  • 10 pomodorini
  • 2 spicchi d’aglio
  • Basilico q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

PROCEDIMENTO

Per preparare la pasta al sugo mettendo in pratica il segreto di Carlo Cracco la maggiore attenzione dev’essere rivolta proprio alla cottura della passata di pomodoro.

In una padella mettete gli spicchi d’aglio in camicia insieme all’olio, la passata di pomodoro, un pizzico di sale e qualche foglia di basilico fresco mescolando.

È bene ricordare che quando si parla di aglio in camicia si intende uno spicchio a cui non è stata tolta la buccia ed è stato schiacciato con le mani oppure con il manico del coltello.

Portate la padella sul fuoco e lasciate cuocere per circa 30 minuti. È fondamentale che il sugo possa restringersi arrivando in questo modo alla giusta consistenza.

Nel frattempo, regolandovi con i tempi, mettete a scaldare una pentola con abbondante acqua. Quando arriverà ad ebollizione salate e buttate la pasta.

Intanto tagliate i pomodorini in due e metteteli a cuocere in un’altra padella avendo cura di lasciare la parte piatta sul fondo. Saranno pronti quando diventeranno un po’ bruciacchiati.

A questo punto potete unire i pomodorini al sugo e aggiungere nella padella anche la pasta non appena sarà diventata al dente.

Pasta al pomodoro cracco
Pasta al pomodoro (foto da Pixabay di Aline Ponce)

Dopo aver amalgamato per bene il tutto versate un filo d’olio a crudo e la vostra pasta al pomodoro nata grazie ai consigli di Carlo Cracco, sarà pronta per essere gustata.