Perchè le bottiglie di vino hanno la base concava

Perchè le bottiglie di vino hanno la base concava

Le bottiglie di vino hanno il fondo concavo, ma non tutti sanno il vero motivo. Secondo alcuni permetterebbe un’impugnatura più elegante, inserendo il pollice, per versare il vino nei bicchieri, ma non è così. In passato, quando le bottiglie venivano prodotte artigianalmente soffiando il vetro, la base assumeva una forma tondeggiante. Bisognava quindi garantire la stabilità della bottiglia e proprio per questo, dopo la lavorazione, il fondo veniva spinto verso l’interno della bottiglia, quando il vetro era ancora lavorabile.

Attualmente con la precisione dei macchinari tale forma è mantenuta per tradizione. Ma nasconde anche un’utilità importante: infatti permette di concentrare i sedimenti del vino (il “fondo”) evitando così che tornino a galla.
Tuttavia, le bottiglie che hanno il fondo più accentuato sono quelle dei vini spumanti. Inoltre, nel caso degli Champagne c’è anche un altro motivo che giustifica l’esistenza di questa concavità: per realizzare il tradizionale “sabrage”, ovvero la tecnica di apertura del vino che conosciamo come “sciabolata”, la bottiglia deve necessariamente essere afferrata alla base.

La concavità assume un ruolo ancor più importante nel caso di bottiglie di spumante, nelle quali lè maggiormente accentuata. Un motivo c’è: la bottiglia, così strutturata , sembra che consenta una maggiore robustezza e resistenza alle 6 – 8 atmosfere che si sviluppano durante la presa di spuma.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post