Purè di fave e cicoria selvatica, il piatto della tradizione campagnola pugliese

Il purè di fave e cicorie selvatiche è un piatto della tradizione campagnola pugliese ormai diffuso in tutta Italia. Ecco la ricetta originale.

purè di fave
Purè di fave e cicoria (foto da pinterest di @pasticciandoconmagicanana)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il purè di fave e cicorie è un piatto della tradizione culinaria pugliese e fa parte della cucina contadina. Si tratta quindi di un piatto semplice ma genuino dove protagoniste sono le fave secche e la cicoria selvatica, quell’erbetta che cresce spontanea e dal noto gusto amarognolo.

Come spesso succede nelle ricette tradizionali regionali, ormai questo contorno è conosciuto e apprezzato in tutto lo stivale. Un piatto in cui la dolcezza e cremosità delle fave incontra la “croccantezza” e l’amarognolo della cicoria. Un piatto unico tutto da gustare.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Purè di fave su letto di cicoria

I tempi di preparazione di questo piatto sono abbastanza lunghi perché le fave hanno bisogno di stare in ammollo in acqua per parecchio tempo. Ma il risultato è davvero incredibile.

fave secche
Piatto di fave secche (foto da pexels di karolina-grabowska)

INGREDIENTI

  • 1 kg cicorie selvatiche
  • 250 g fave bianche sgusciate
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • ½ gambo di sedano
  • ½ spicchio di aglio
  • Olio evo qb.

PROCEDIMENTO (circa 30 minuti)

Per prima cosa lasciate in ammollo le fave per almeno un paio di ore. Nel frattempo pulite e lavate le cicorie.

Passata qualche ora, in una padella fate soffriggere la cipolla sminuzzata con il sedano e la carota, quindi aggiungete anche le fave che avrete scolato e risciacquato sotto acqua corrente. Una volta tostate le patate, aggiungete acqua calda a coprire e lasciate cuocere per 20 minuti.

Nel frattempo sbollentate per 15 minuti le cicorie selvatiche, dopodiché ripassatele in padella con olio, sale e peperoncino.

cicoria ripassata in padella
Cicoria ripassata in padella (foto da adobestock)

Una volta cotte le fave, quasi spappolate, frullatele fino ad ottenere una purea vellutata. A questo punto non resta che impiattare: stendete prima la cicoria ripassata e su di essa versate il purè di fave, concludete con un giro di olio evo e accompagnate con dei crostini di pane.