Sprechi alimentari: consigli utili per non gettare il cibo

Sprechi alimentari: consigli utili per non gettare il cibo

Lo spreco del cibo si può ridurre notevolmente con alcuni semplici accorgimenti. Consigli utili per combattere gli sprechi alimentari.

Secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’ “quasi tre italiani su quattro (71%) hanno diminuito o annullato gli sprechi alimentari nell’ultimo anno mentre il 22% li ha mantenuti costanti ma c’è anche un 7% che dichiara di averli aumentati”. Gli sprechi domestici rappresentano in valore ben il 54% del totale e sono superiori a quelli nella ristorazione (21%), nella distribuzione commerciale (15%), nell’agricoltura (8%) e nella trasformazione (2%) per un totale di oltre 16 miliardi che finiscono nel bidone in un anno.

Per evitare di gettare il cibo nella spazzatura è innanzitutto importante fare la lista della spesa con gli alimenti veramente necessari. Si consiglia di acquistare poco e frequentemente piuttosto che fare la maxispesa ogni 15 giorni o una volta al mese, con il rischio di ritrovarsi nel frigo prodotti scaduti. “Coloro che si approvvigionano esclusivamente tramite reti alimentari alternative sprecano meno perché – conclude la Coldiretti – i cibi in vendita sono più freschi e durano di più e perché non devono percorrere lunghe distanze con le emissioni in atmosfera dovute alla combustione di benzina e gasolio”.

Infine il cibo avanzato può essere riciclato con qualche ricetta antispreco, ad esempio la frutta può diventare macedonia il giorno dopo, oppure la si può cuocere per trasformarla in marmellata. Con gli spaghetti avanzati si può fare una frittata di pasta, oppure si possono preparare delle polpette recuperando della carne macinata avanzata e aggiungendo uova, pane duro e formaggio.

Il decalogo della Coldiretti

Ecco i dieci consigli forniti da Coldiretti per ridurre sensibilmente gli spechi alimentati a casa e non solo.

1) Fai la lista della spesa

2) Procedi con acquisti ridotti e ripetuti nel tempo

3) Preferisci le produzioni locali e compra nei mercati a km 0

4) Acquista seguendo la stagionalità dei prodotti

5) Prendi la frutta con il giusto grado di maturazione

6) Separa le diverse varietà di frutta e verdura

7) Non tenere insieme i cibi che consumi in tempi diversi

8) Controlla sempre l’etichetta

9) Chiedi la doggy bag al ristorante per consumare a casa gli avanzi

10) Cucina con gli avanzi ricette antispreco

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post