Stasera preparerò la bistecca alla Bismarck: il nome è davvero tutto un programma

Voglio fare la bistecca alla Bismarck: sai perché questa ricetta porta il nome del famoso statista tedesco?

bistecca bismarck
La bistecca alla Bismarck (Checucino.it)

Lo chiamavano il Cancelliere di Ferro ed è stato primo ministro del Regno di Prussia dal 1862 al 1890: di fatto è grazie a lui che la Germania divenne un grande Paese, chiaramente con tutte le contraddizioni del caso, se si pensa che nemmeno mezzo secolo dopo che lasciò il potere, lo prese Adolf Hitler, con le conseguenze che tutti noi purtroppo conosciamo.

Vi sto parlando di Otto von Bismarck, il politico senza dubbio più influente della Germania dell’Ottocento e uno tra coloro che sono stati maggiormente influenti nella storia del Paese. Personaggio ancora oggi celebrato, quanto criticato per il suo pugno duro. Ma non tutti sanno che – tra battaglie e trattati – l’uomo politico forte della Prussia fu anche personaggio molto goloso.

Sai come si fa la bistecca alla Bismarck? Segui i miei consigli e sarà perfetta

bistecca con uovo
Come preparare una bistecca con l’uovo sopra (Checucino.it)

In particolare, secondo la tradizione, era particolarmente avvezzo a una dieta molto proteica, a base di bistecche, asparagi e soprattutto uova. Sembra infatti che Otto von Bismarck non potesse fare a meno delle uova e nella sua cucina le ficcava praticamente dappertutto. Tant’è che quando parliamo di uova alla Bismarck, parliamo di un piatto a base di uova e asparagi.

Ma non solo: il Cancelliere di Ferro era ghiotto di carne, talmente ghiotto che sapeva davvero cuocere la bistecca senza fare errori e secondo voi che cosa ci metteva sopra al termine della cottura? Chiaramente un uovo intero a occhio di bue. Per chi ama sia la carne che le uova, come me e come appunto Otto von Bismarck, questo è un piatto che rasenta la perfezione, per cui ogni tanto lo faccio anche a casa.

Gli ingredienti sono una bistecca e un uovo a testa, per poi aggiungere una noce di burro, sale, pepe e prezzemolo quanto basta: scaldiamo una padella antiaderente a fuoco medio-alto, quindi ci mettiamo parte del burro, lasciando sciogliere completamente prima di mettere dentro la carne. Scegliete voi il grado di cottura, una volta che siete soddisfatti togliete le bistecche e mettetele in un piatto, coperte da alluminio.

Successivamente preparate le uova, utilizzando la stessa padella in cui metterete quel che resta del burro: fate attenzione a non rompere il tuorlo, salare e pepare a piacere. Una volta che il tuorlo raggiunge il grado di cottura desiderato, “liberiamo” le bistecche e adagiamo un uovo sopra ognuna di loro, con un tocco finale di prezzemolo a guarnire. Non mi resta che augurarvi buon appetito!

Impostazioni privacy