Trigliceridi alti? Scopri i cibi che bisogna evitare

Trigliceridi alti? Scopri i cibi che bisogna evitare

I trigliceridi sono nocivi per la nostra salute. Sono una categoria di lipidi (o grassi) utilizzati dall’organismo come riserva energetica: quando mangiamo, infatti, il corpo converte in trigliceridi tutte le calorie che non ha bisogno di utilizzare subito, immagazzinandole nelle cellule adipose. Vediamo in quali cibi sono maggiormente presenti.

Alti livelli di trigliceridi possono causare obesità, diabete, problemi cardiovascolari, epatici, renali e l’ipotiroidismo. Per salvaguardare i livelli di trigliceridi, è molto importante mantenere sotto controllo il peso corporeo attraverso l’alimentazione e l’attività fisica, evitando il consumo di cibi zuccherati e raffinati (come zucchero e alimenti a base di farina bianca). Ingerendo più calorie del dovuto, i livelli di trigliceridi saranno più alti ed è per questo che è importante condurre una dieta sana e bilanciata.

Bevande alcoliche: fonte di calorie inutili che vengono convertite in trigliceridi. Un bicchiere di vino può essere di aiuto contro i livelli di colesterolo, ma allo stesso tempo fa alzare i trigliceridi nel sangue stimolando la sintesi del grasso nel fegato.

Dolci: gli alimenti ricchi di zuccheri semplici sono apportatori di trigliceridi: dolci in generale, gelati, pasticcini, miele, il fruttosio, il saccarosio e il glucosio sono elementi che sarebbe meglio evitare.

Frutti di mare: il pesce fa bene in generale, ma meglio ridurre il consumo di cozze, gamberi, vongole e aragoste, perché sono ricchi di trigliceridi.

Cibi insaccati e grassi animali: carne e insaccati processati fanno male, così come i latticini, i salumi, la carne macinata, le salsicce, gli hamburger, il pesce o la carne conservati in olio.

Carboidrati raffinati: pane bianco, pasta, riso bianco e farina raffinata sono ricchi di trigliceridi. Meglio optare per i prodotti corrispondenti integrali.

Ortaggi: sebbene tutti i tipi di verdure siano salutari, alcuni ortaggi andrebbero mangiati più di rado perché contengono una modesta dose di trigliceridi: ad esempio i piselli, le patate, i fagioli, le fave e il mais.

Bevande: le bibite gassate e zuccherate, compresi i succhi di frutta, sono ricchi di zuccheri e andrebbero evitati categoricamente.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post