Un mese senza zuccheri aggiunti, cosa succede al corpo

Un mese senza zuccheri aggiunti, cosa succede al corpo

Cosa succede al nostro organismo quando dalla dieta vengono improvvisamente esclusi gli alimenti contenenti zucchero? Un ragazzo olandese di nome Sacha Harland ha dato una risposta testando sulla propria pelle, filmando per 30 giorni ogni tappa dell’esperimento che prevedeva di seguire un regime alimentare senza alcolici, dolci e bevande zuccherate. Il risultato? Una sfida difficile sia per il corpo sia per la mente.

Prima di cominciare questo test il giovane olandese si è sottoposto ad analisi cliniche e accertamenti medici, riscontrando livelli di colesterolo alto. Da qui la decisione di seguire una dieta a base di yogurt magro, spremute d’arancia a colazione, insalata e pesce azzurro. Dopo quattro giorni senza zucchero Harland inizia a soffrire di una forma lieve di crisi d’astinenza, divenendo scontroso e irritabile: “All’inizio è stata dura – racconta nel video realizzato su YouTube che ha collezionato oltre 4 milioni di visualizzazioni – ma poi mi sono disintossicato dagli zuccheri e tutto è andato bene”.

Il forte desiderio di dolci si è spento dopo il 25esimo giorno e durante l’ultima settimana di esperimento ha spiegato di svegliarsi più facilmente la mattina e di avere più energia. Dopo un mese senza zuccheri  si sentiva più in forma, affermando di aver “perso otto chili e di aver così ridotto il colesterolo”. Ha così capito e fatto capire che alcune pietanze e bevande con zuccheri aggiunti creano una sorta di dipendenza, oltre che vari problemi di salute.

Con la sua dieta-esperimento si è sentito subito più in forma ed energico, ha ritrovato il peso forma e gli esami ematici, dopo i trenta giorni, hanno rivelato che la sua condizione era notevolmente migliorata ed il livello di colesterolo era tornato nei limiti. La dieta ha avuto grandi benefici anche sulla pressione sanguigna che è su valori normali. Ma la sua esperienza è fondamentale per capire che moderare la quantità di zuccheri aggiunti è indispensabile per preservare la propria salute e vivere meglio è più a lungo.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post