Una mela al giorno per la salute dei polmoni

Una mela al giorno per la salute dei polmoni

Una mela al giorno toglie il medico di torno. Il proverbio sembra davvero azzeccato viste le sue proprietà e la fama che ha di contribuire a mantenere integra la nostra salute allontanando molti tipi di malanni.

La mela contiene diverse vitamine (B1, B2, B3, Folati, Vitamina A e Vitamina C) e minerali (sodio, potassio, ferro, calcio e magnesio). Tra questi, i componenti maggiormente presenti nel frutto sono la vitamina C e il potassio.

La mela ha proprietà antitumorali accertate ormai da tempo. Consumare mele in buona quantità diminuisce del 21% il rischio di sviluppare un tumore. Tutto merito di un composto antiossidante, la procianidina, che contrasta in modo efficace l’invecchiamento delle cellule e quindi lo svilupparsi dei tumori.

La mela aiuta ad abbassare il colesterolo, fa bene al cuore, ha azione depurativa sull’organismo, è un ottimo astringente e aiuta a combattere il diabete. Infatti aiutano ad equilibrare i livelli di zucchero nel sangue. Uno studio ha dimostrato che mangiare una mela al giorno riduce il rischio di diabete 2 del 28%.

La mela ha effetti digestivi, fa bene alla salute delle ossa, previene l’anemia, riduce i sintomi reumatici, contiene un tipo di fibra che agisce come un prebiotico. Inoltre vanta una grande quantità di fibre ed acqua che lo rendono un frutto particolarmente saziante e utile a chi vuole perdere peso.

Secondo recenti studi consumare tre mele al giorno rallenta l’invecchiamento dei polmoni e aiuta addirittura a riparare i danni dovuti soprattutto al fumo. Questo secondo uno studio coordinato da Vanessa Garcia-Larsen della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora, negli Usa, pubblicato sull”European Respiratory Journal’ e che ha coinvolto 680 persone. I dati incrociati hanno rivelato che l’invecchiamento dei polmoni, che solitamente inizia dopo i 30 anni, risultava più lento nelle persone che mangiavano quotidianamente frutta (mele in particolare) o pomodori freschi. “Questo lavoro – spiega Garcia-Larsen come riportato da Adnkronos – mette in evidenza l’importanza di fornire indicazioni alimentari alle persone che rischiano di sviluppare malattie polmonari. In particolare, dimostra che una dieta sana è importante anche nelle persone che hanno fumato”.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post